Napoli 2019: allo stadio San Paolo la cerimonia d’apertura delle Universiadi

UniversiadiOggi 3 luglio 2019 inizia la trentesima edizione delle Universiadi che, quest’anno, si terranno a Napoli: la cerimonia d’apertura si terrà al San Paolo.

Sebbene già ieri si siano tenute le prime gare valevoli per le qualificazioni nei tuffi, le Universiadi di Napoli 2019 avranno inizio ufficiale solo nella giornata di oggi. Le olimpiadi dedicate agli studenti universitari sono cominciate  con la tradizionale accensione della fiaccola che è stata portata per i primi metri dal sindaco di Napoli, Luigi De Magistris. Il primo cittadino ha dato spazio successivamente a 11 differenti tedofori ( tra cui i campioni Sandro Cuomo, Franco Porzio, Giuseppe Abbagnale, Mauro Sarmiento, Giuseppe Di Capua e Maria Felicia Carraturo) che hanno attraversato la città campana da Piazza del Plebiscito fino a Piazza Vittoria.

Come già anticipato, però, l’apertura ufficiale si terrà oggi allo Stadio San Paolo, dove il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella parlerà al pubblico ed agli atleti presenti dell’importanza dello sport nella crescita e nella vita, quindi darà ufficialmente il via alle competizioni. Accanto a lui ci saranno il premier Giuseppe Conte, il vicepremier Luigi Di Maio, il presidente della Camera Roberto Fico ed il presidente del CONI Giovanni Malagò (di ritorno dalla vittoriosa campagna svizzera in cui ha ottenuto le Olimpiadi Invernali 2026). Concluso il discorso verrà dato spazio agli atleti che entreranno in campo con la bandiera del Paese che rappresentano nella tradizionale sfilata iniziale.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Universiadi: cosa sono e chi partecipa

Le Universiadi sono delle competizione sportive multidisciplinari che hanno una versione estiva ed una invernale esattamente come le Olimpiadi. A quella di Napoli parteciperanno 8.000 atleti provenienti da 118 nazioni differenti, numeri che sono secondi solamente a quelli delle Olimpiadi tradizionali. La differenza con la massima competizione sportiva riguarda gli atleti, a questa competizione, infatti, partecipano solo gli studenti universitari, i quali, in futuro, potrebbero anche diventare degli atleti professionisti a tempo pieno.

Fabio Scapellato