Josè Altafini, chi è: età, carriera, vita privata dell’ex calciatore

L’ex stella del calcio Josè Altafini è diventato un volto molto noto del piccolo schermo e continua a far parlare di sé: ecco la sua storia.

Quella di Josè Altafini è per molti versi una favola che sembra venire da un mondo ormai consegnato al passato. Nato in una famiglia molto povera, e abituato a lavorare per mantenersi sin da quando aveva 9 anni, il Nostro ha scalato le vette del successo grazie ai suoi piedi d’oro. L’ex calciatore brasiliano – cui molti hanno dato il soprannome di Valentino Mazzola, vedendo una forte somiglianza con il mitico attaccante – ha intrapreso un’altrettanto fruttuosa carriera da commentatore televisivo, diventando uno dei volti noti del piccolo schermo per quanto riguarda i programmi sportivi (e non solo). Conosciamolo più da vicino.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Josè Altafini

Josè Altafini è nato a Piracicaba, vicino San Paolo, in Brasile, il 24 luglio 1938, sotto il segno del Leone. E’ cresciuto in una famiglia molto povera, da genitori italiani emigrati in Brasile, e ha condiviso la sua infanzia con gli amichetti del quartiere. Ad appena 9 anni ha cominciato a lavorare da piccolo, pur continuando a studiare, per contribuire al bilancio familiare. Nonostante le difficoltà, con grande impegno e fatica. Josè è riuscito a conseguire il diploma.

Ma l’incontro più importante della sua vita è stato quello con il pallone. Per Josè Altafini è sempre stato un bel passatempo, oltre che una grande passione, e mentre giocava per le strade della sua città, sognava di poter correre, un giorno, in un vero stadio davanti a un grande pubblico che tifava per lui. Alla fine quel sogno si è realizzato. Nel 1958, a vent’anni, José è arrivato al Milan dov’è rimasto fino al 1965, per poi concludere la sua gloriosa carriera nel Mendrisiostar.

Un capitolo a parte merita il vissuto privato di Josè Altafini. Il grande amore della sua vita è stata Annamaria Galli, ma la loro unione suscitò all’epoca grande scandalo. Prima di convolare a nozze con l’amata, infatti, Josè era sposato con una ragazza brasiliana. Annamaria, invece, era la moglie dell’allora suo compagno di squadra Paolo Barison. I due si conobbero e scattò un vero e proprio colpo di fulmine. Ma in un’Italia nella quale non esisteva ancora una legge sul divorzio, quell’amore fece scalpore, forse anche più dei suoi gol…

EDS