Roma, scavalca il cancello della Sapienza: giovane morto infilzato

0
2


Roma, scavalca il cancello della Sapienza: giovane morto infilzato. Aveva tentanto di introdursi all’interno dell’ateneo durante la Notte bianca, così ha perso la vita a 26 anni Francesco Ginese, originario di Foggia.

Stava cercando di introdursi all’interno del perimetro dell’Università di Roma, La Sapienza, un giovane che venerdì sera ha tentato per raggiungere il suo obiettivo scavalcando la cancellata della struttura universitaria. E’ in questo modo che Francesco Ginese, originario di Foggia, ha perso la vita a soli 26 anni.

Scavalca il cancello della Sapienza: così perde la vita il giovane di 26 anni

Il giovane aveva tentanto di introdursi in questo modo all’interno dell’università romana per partecipare alla Notte bianca, una serie di iniziative culturali, promosse dai gruppi studenteschi, non pagando il biglietto previsto per l’ingresso. E’ stato allora che, arrampicandosi sulla cancellata in via dell’Università, all’altezza del civico 30, è rimasto infilzato, recidendosi in questo modo l’arteria femorale e cadendo poi da diversi metri d’altezza. Il giovane è stato così trasportato d’urgenza all’Umberto I dove i medici lo hanno sottoposto ad un’operazione chirurgica molto delicata. Sebbene siano i soccorsi stati celeri e si sia tentato tutto ciò che era necessario per salvare la vita del ragazzo, anche lanciando da parte degli amici del giovane dei messaggi sui social volti a trovare donatori di sangue per salvare la vita di Francesco, purtroppo però per lui non c’è stato più nulla da fare e il giovane si è spento poche ore fa nell’ospedale nel quale era ricoverato.

Leggi tutte le notizie su Google News