Nocera, la bimba aveva lesioni e lividi: i vicini dicono tutta la verità sui genitori

NoceraNocera, la bimba morta a soli 8 mesi aveva lesioni e lividi: i vicini dicono tutta la verità sui genitori. 

Emergono nuovi e inquietanti dettagli sul caso della bimba di 8 mesi morta in ospedale a Nocera inferiore e arrivata pieni di lividi e lesioni sul corpo. Le indagini vanno avanti e gli inquirenti avvisati dai medici hanno prima di tutto sentito i genitori per chiedere conto di quanto accaduto e delle condizioni pietose della bimba poi deceduta. La famiglia risiedeva nel quartiere San Lorenzo a Sant’Egidio del Monte Albino (Salerno) e in questi minuti diversi vicini di casa stanno rivelando di come quella fosse una famiglia a dir poco difficile dove spesso avvenivano delle violenze. Il sindaco di Sant’Egidio, Nunzio Carpentieri, conferma: “I nostri servizi sociali avevano ricevuto alcune segnalazioni in merito alla famiglia della piccola e a quanto ci risulta, avevano anche effettuato delle visite. Sto per incontrare gli addetti dei servizi sociali per capire cosa è stato fatto e quali erano le problematiche relative a quella famiglia. Di sicuro è un fatto sconvolgente ed è altrettanto certo che qualcosa non ha funzionato. Ora cercherò di capire cosa. La famiglia della piccola viveva nel nostro Comune da qualche anno, li ho sposati proprio io”.

Un altro dettaglio emerso è quello che riguarda il padre della bimba che aveva lasciato da poco una comunità presso la quale si trovava per problemi di tossicodipendenza. “Il 15 giugno è arrivata una comunicazione ufficiale da parte della procura in merito all’attivazione di questo monitoraggio – spiega il sindaco – noi quindi seguivamo la famiglia, eravamo a conoscenza delle problematiche però c’è anche da dire che nessuno aveva mai presentato una denuncia ufficiale in merito a violenze, né la mamma dei bimbi né tantomeno i familiari”.