Home News Violenza stupefacente: Sara Bosco morta a 16 anni per overdose

Violenza stupefacente: Sara Bosco morta a 16 anni per overdose

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:04
CONDIVIDI


Violenza stupefacente: Sara Bosco morta a 16 anni per overdose. Nel docufilm in onda su Nove si parlerà del caso della giovane tossicodipendente.

Accadde tre anni fa ed oggi sarà ripercorsa nelle sue drammatiche linee durante il docufilm Violenza stupefacente, in onda su canale Nove, la vicenda di Sara Bosco. La ragazza aveva solo 16 anni quando perse la vita nei sotterranei dell’ex ospedale Forlanini di Roma.

Sara Bosco: a Violenza Stupefacente si parlerà del caso della sedicenne morta di overdose

Questa sera il programma Violenza stupefacente affronterà il problema della droga e della drammatica spirale nella quale finiscono le vittime del consumo delle sostanze stupefacenti. Questo ripercorrendo tre vicende che si sono rese protagoniste della cronaca nera degli ultimi anni. Il primo sarà appunto quello di Sara Bosco, studentessa a Ladispoli, scomparsa alcuni mesi prima della sua morte. Quando la madre la trova a Roma, viene a conoscenza del fatto che la figlia viveva in un garage con un ragazzo e che non aveva intenzione di tornare a casa. E così la ragazza scapperà ancora dalla madre che la affiderà ai servizi sociali. Sara poi sarà ospitata in una casa famiglia dalla quale tenterà ancora di scappare calandosi dalla finestra del terzo piano con alcune lenzuola. Sara però nella caduta da quell’altezza che si provocherà delle fratture gravissime e sarà trasportata al Gemelli. Subito dopo scapperà anche dalla comunità di Perugia nella quale era stara ospitata e subito dopo sarà proprio la madre Katia a trovarla nei locali abbandonati del Forlanini, morta per overdose.
Nella puntata di questa sera del programma si tratterà anche di altri due casi drammatici di omicidio: quello di Desirée Mariottini e quello di Pamela Mastropietro. Per entrambi vi è sullo sfondo il dramma della tossicodipendenza.

Leggi tutte le notizie su Google News