Home News Cronaca Tre maestre d’asilo violente: punizioni corporali, parolacce e spintoni

Tre maestre d’asilo violente: punizioni corporali, parolacce e spintoni

CONDIVIDI

Tre maestre d’asilo violente sono finite nei guai in provincia di Brescia: punizioni corporali, parolacce e spintoni, le accuse rivolte loro.

maestre asilo
(screenshot video)

Maestre di asilo nido violente e ancora una volta deve intervenire la giustizia per porre fine alla situazione. L’ultimo episodio in una struttura scolastica di Rodengo Saiano, in provincia di Brescia. Sono tre le maestre messe sotto accusa per maltrattamenti sui bambini. La Procura di Brescia aveva chiesto i domiciliari, ma il gip ha disposto solo l’obbligo di firma. A incastrare le maestre violente, sono state le telecamere installate dagli inquirenti.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le accuse alle tre maestre d’asilo violente

Tutto era partito dalle prime denunce di un genitore, ma c’è anche il racconto fatto da una ex dipendente dello stesso asilo. La maestra aveva deciso di non tacere davanti al comportamento delle colleghe. Tra le punizioni, il mancato cambio del pannolino o la sottrazione del cibo ai bambini. Non solo: i video mostrano le maestre mentre usano un linguaggio non appropriato, fatto di parolacce, e spintonano i piccoli.

Nelle scorse settimane, era stato arrestato per molestie su cinque minori un maestro elementare di Lamezia Terme, dopo la denuncia di una mamma. A proposito di quello che avviene in asili e case di riposo, è arrivato in queste settimane l’intervento del ministro Matteo Salvini, il quale ha spiegato che sarebbe imminente una legge che rende obbligatorie “telecamere negli asili e nelle case di riposo per proteggere bimbi ed anziani”.