Calciomercato Inter: Icardi insiste per rimanere, cresce la tensione

Calciomercato Inter: Icardi insiste per rimanere
(Getty Images)

Il mercato estivo dell’Inter è in fase di stallo anche a causa della diatriba con Icardi: la società vorrebbe venderlo, ma lui insiste per rimanere.

Come già noto da diverse settimane, l’Inter ha deciso di cedere Mauro Icardi per ottenere una plusvalenza e poter spendere il ricavato sul mercato. La decisione era stata presa già da prima della conclusione del campionato, ma si attendeva l’opinione di Antonio Conte perché potesse essere considerata definitiva. Dopo aver firmato il contratto, il nuovo tecnico nerazzurro ha deciso che l’attaccante argentino non farà parte del progetto ed ha chiesto alla società di venderlo prima dell’inizio del ritiro fissato per il 7 luglio.

A tal fine l’AD Beppe Marotta si doveva incontrare con l’agente del calciatore per comunicare la decisione di Conte e chiedere di concordare una soluzione del contratto che potesse andare bene ad entrambe le parti. L’incontro, però, non c’è mai stato ed è possibile che non ci sia prima dell’inizio delle vacanze estive del calciatore. D’altronde sia Maurito che l’agente hanno più volte dichiarato di non volersi muovere da Milano.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Calciomercato, scontro Inter-Icardi: quali sono gli scenari

Se questo muro contro muro dovesse andare avanti sino al giorno in cui inizia il ritiro, Conte si ritroverebbe con Icardi ancora in rosa ed un problema di spogliatoio da sistemare. Quali possibilità si delineerebbero a quel punto? Secondo uno scenario supposto dal Corriere, Conte potrebbe decidere di lasciare Icardi alla Pinetina mentre il gruppo facente parte del suo progetto va al ritiro a Lugano e partecipa alla tournée in Cina.

Se Icardi è veramente convinto di rimanere a Milano potrebbe cercare di convincere Antonio Conte di essere utile al progetto. Per farlo dovrebbe dimostrare di poter stare in gruppo senza creare tensioni. Ma qualora non ci dovesse riuscire potrebbe impuntarsi e chiedere la rescissione del contratto per accasarsi con il miglior offerente e sgravarlo del prezzo del cartellino. Una soluzione che l’Inter cercherà in tutti i modi di evitare e che potrebbe costare ad Icardi un lungo periodo lontano dai campi di gioco.