Chi era Roberto Pregadio: vita e carriera dello storico direttore d’orchestra

vita e carriera dello storico direttore d'orchestraRipercorriamo la vita, gli anni di formazione e la carriera di Roberto Pregadio, storico direttore d’orchestra che collaborò a La Corrida.

Sono passati 9 anni da quando Roberto Pregadio, storico direttore d’orchestra con un passato illustre nella televisione italiana, è deceduto nella sua casa di Roma. Questa sera Mediaset omaggia uno dei suoi personaggi chiave, Corrado Mantoni, trasmettendo l’ultima puntata de La Corrida versione originale in occasione del ventennale della comparsa del leggendario conduttore. In questo omaggio ad una figura storica della televisione italiana è incluso indirettamente un tributo al maestro Pregadio che di quella trasmissione era parte imprescindibile anche negli anni successivi alla scomparsa di Corrado. Ripercorriamo dunque la vita e la carriera di questo musicista e direttore d’orchestra prima di rivederlo in azione questa sera.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi era Roberto Pregadio: vita e carriera del direttore d’orchestra

Nato ad Aci Sant’Antonio, piccolo paesino in provincia di Catania, il 6 dicembre 1928, Roberto Pregadio da ragazzo si trasferisce a Napoli per studiare la conservatorio partenopeo. In quegli anni ottiene il diploma in pianoforte e successivamente si specializza in direzione d’orchestra. Il primo lavoro di spicco è quello come pianista dell’orchestra di musica leggera del maestro Carta. Nel 1960 diviene pianista ufficiale dell’orchestra della RAI. In questi anni lavora principalmente come accompagnatore di programmi radio, ma inizia a comporre colonne sonore per commedie cinematografiche e nel 1968 viene scelto da Corrado come direttore d’orchestra. Da quel momento inizia un sodalizio tra i due che si interrompe solamente con il ritiro del conduttore dalle scene nel 1997.

Nel frattempo Pregadio continua a comporre colonne sonore per i film, incide il suo primo album da pianista (1974) e negli anni ’80 forma un quartetto con il quale incide l’album ‘Five Continents‘. Dopo la scomparsa di Corrado, il maestro ha collaborato con Gerri Scotti e partecipa alla trasmissione di Pupo ‘I Raccomandati‘. Nella carriera ha vinto il telegatto ed il premio Pippo Barzissa come arrangiatore e compositore.