Pino Pagano: che fine ha fatto l’uomo salvato da Pippo Baudo

Pino Pagano salì sulla balconata dell’Ariston minacciando il suicidio nel 1995: che fine ha fatto oggi l’uomo salvato da Pippo Baudo.

Pino Pagano
(screenshot video)

Pippo Baudo, 60 anni da protagonista della televisione italiana, compie in questi giorni 83 anni e per molti è l’occasione per ripercorrere i momenti più significativi della sua carriera. Sicuramente uno di questi, impresso nella memoria collettiva, risale al 1995, quando al Pippo nazionale venne affidata la conduzione del Festival di Sanremo e si ritrovò a dover fare fronte a un tentativo di suicidio.

Pippo Baudo e la vicenda di Pino Pagano

A un certo punto della serata, un uomo si mise a cavalcioni sulla balconata e minacciò di lanciarsi di sotto: quell’uomo aveva all’epoca 39 anni e si chiamava Pino Pagano. Qualcuno lo ha definito una sorta di maniaco dei tentati suicidi, ci aveva già provato a Firenze, a Bologna e persino a Parigi, ma ovviamente questo Pippo Baudo non poteva saperlo.

Così, senza indugiare troppo, il conduttore salì in balconata facendo largo tra fotoreporter, macchinisti e forze dell’ordine. Quindi fu persuasivo e dopo essersi fatto spiegare le ragioni del gesto, lo convinse e lo tranquillizzò. Pino Pagano, secondo quanto riportano le cronache dell’epoca, spiegò a Pippo Baudo infatti di essere disoccupato e lui gli rispose promettendo che si sarebbe prodigato per aiutarlo.

Che fine ha fatto Pino Pagano

Successivamente, lo stesso Pino Pagano, che oggi ha 62 anni e vive con 280 euro di pensione di invalidità, sostenne che si trattava soltanto di una montatura. In sostanza ha asserito che avrebbe preso accordi con la Rai per mettere in piedi una vera e propria messa in scena, approfittando del fatto che fosse già stato protagonista di gesti eclatanti. “Non ho contattato direttamente Pippo, ma persone vicine a lui”, ha detto in un’intervista di qualche tempo fa a ‘Vanity Fair’.

Smentito anche il dettaglio che fosse disoccupato, in quanto all’epoca effettuava consegne con un furgone di sua proprietà. Intanto, grazie a quell’episodio, Pino Pagano raggiunse una certa notorietà: ha iniziato a fare delle ospitate nei locali e ha prodotto un disco con Umberto Maggi, ex bassista dei Nomadi, dal titolo ‘Martina’. Nel 2000, ha anche avuto un tumore e da allora vive con un polmone in meno.