Cancro, madre vegana muore dopo aver detto no alla chemio: “Non serve”

donna cancro
Donna vegana muore di cancro: aveva detto no alla chemio – FOTO: Facebook

Una donna, vegana convinta e mamma di una bimba, è morta di cancro al seno. Ma è stato decisivo in negativo il suo rifiuto alle cure convenzionali.

Una donna è morta di cancro a 40 anni, e decisivo in negativo è stato il suo netto rifiuto nel volersi sottoporre alla chemioterapia che avrebbe potuto salvarle la vita, nonostante il doloroso percorso che la stessa avrebbe comportato. Lei si chiamava Katie Britton-Jordan ed aveva detto di no in maniera categorica ad ogni tipo di cura contro il cancro al seno che l’aveva colpita in quanto vegana convinta. Lo scorso 25 gennaio però questa donna di nazionalità inglese è morta. Invece di procedere con chemio, mastectomia e radioterapia, Katie aveva optato per delle terapie olistiche e decisamente meno convenzionali, rappresentate dall’utilizzo di magneti e di laser. La cosa purtroppo le si è rivelata fatale, ed da inizio anno il marito Neil e la loro figlioletta Delilah di 6 anni la piangono. Soltanto per un brevissimo periodo iniziale erano stati riscontrati dei risultati incoraggianti, ma poi la situazione è presto precipitata.

LEGGI ANCHE –> Anziano solo, chiama i carabinieri con una scusa: voleva solo compagnia

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cancro, la scelta ‘vegana’ nelle cure è costato caro a questa donna

Katie, quando la sua lotta contro la malattia era iniziata, si era detta contenta della scelta fatta. “Sto bene grazie a queste terapie olistiche, mi sento in forma e riesco a lavorare ed a badare a Delilah. Avessi scelto le chemio, ora sarei estenuata a letto. Cure come quest’ultima avvelenano soltanto il corpo”. Purtroppo per lei, la situazione è cambiata in peggio, portando Katie alla morto nel giro di meno di un anno. Una dottoressa che l’aveva seguita ha sottolineato come la donna perseguisse uno stile di vita estremamente salutare. Mangiava sano, faceva regolarmente attività fisica, ma tutto questo non è bastato. “Se non si seguono terapie adeguate, tutto questo non è sufficiente”.