Mercatone Uno, l’imprenditrice ai lavoratori: “Vi assumo io”

Mercatone Uno, l’imprenditrice Vania Battistini e la sua proposta ai lavoratori licenziati: “Vi assumo io, non posso tutti ovviamente”.

mercatone uno
(screenshot video)

Continua a tenere banco la vicenda della Mercatone Uno, coi licenziamenti collettivi dei dipendenti giunti come un fulmine a ciel sereno, mettendo in serie difficoltà i lavoratori e le loro famiglie. Da un lato, c’è l’impegno del governo, con il ministro Luigi Di Maio, ma anche con l’altro vicepremier, Matteo Salvini, che ha spiegato: “Scoprire su Facebook di essere licenziati è una cosa infame, vergognosa e vigliacca”. Dall’altro, prosegue la solidarietà nei confronti di Mercatone Uno.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La proposta ai lavoratori del Mercatone Uno

L’ultimo attestato in ordine di tempo arriva dall’imprenditrice Vania Battistini, titolare di un’azienda che si occupa di pulizie di yacht, la quale in un’intervista al Resto del Carlino fa sapere: “Da alcuni giorni sto seguendo sul giornale la vicenda del fallimento del Mercatone Uno. Vicende, anche umane, che mi hanno colpito per cui ho deciso di alzare il telefono e dare la mia disponibilità per aiutare questi lavoratori”. Ovviamente, non sarà lei a risolvere il problema di tutti: “Io tutti i dipendenti naturalmente, non li posso assumere, ma due o tre penso proprio di sì, perché in questo momento c’è tanto lavoro. Io ho commesse soprattutto per il gruppo Azimut, ma anche per altri cantieri di Fano e in questo momento siamo nel pieno della operatività”.

Insiste Vania Battistini: “Io non so esattamente come sono messe, giuridicamente, queste persone, anche con la cassa integrazione. Io comunque do la mia disponibilità sia con contratti a chiamata o come lavoro occasionale. Questa storia del Mercatone mi ha colpita e se potessi fare qualcosa per alcuni di questi dipendenti rimasta senza lavoro e in mezzo alla strada, ne sarei veramente felice”. Intanto, la Regione Emilia Romagna ha chiesto alle banche la sospensione dei mutui dei lavoratori e la vicenda va avanti anche sul piano penale: si indaga infatti per bancarotta fraudolenta”.