Home News Albano Laziale, 40enne tenta violenza su bimba di 9 anni: fermato dai...

Albano Laziale, 40enne tenta violenza su bimba di 9 anni: fermato dai passanti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:14
CONDIVIDI
albano laziale violenza
Violenza ad Albano Laziale, maniaco prova ad abusare una bambina – FOTO: viagginews.com

Un pregiudicato di 40 anni con alle spalle diversi precedenti ha cercato di rapire una bambina che stava passeggiando in un parco di Albano Laziale con la nonna.

Un bruttissimo episodio di tentata violenza è capitato ad Albano Laziale, in provincia di Roma. Qui un 44enne ha provato a rapire una bambina di 9 che si trovava in un parco del posto in compagnia della nonna per poi abusarne. Per fortuna il maniaco è stato subito fermato da diversi passanti. E si è scoperto che ha agito anche sotto l’effetto di un mix di droga e di alcolici. L’uomo, che non conosceva la bambina e la sua famiglia, aveva agito di sera, verso le 21:30. Il programma di Rai 1 ‘Storie Italiane’ ha descritto in maniera accurata la vicenda dicendo che la piccola era a passeggio con la nonna in bici quando il malintenzionato l’ha fermata accampando una banale scusa. Subito avrebbe fatto seguito il tentato rapimento, ma la donna che era con la minorenne ha iniziato ad urlare, attirando l’attenzione su di se. Diverse persone sono accorse e hanno messo in fuga il pedofilo. Da alcune testimonianze raccolte si apprende che quest’ultimo avrebbe tentato di afferrare la bimba da dietro e che la giovanissima si sia pure fatta male.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Violenza, è successo ad Albano Laziale: “Il maniaco è stato arrestato”

Ora c’è anche chi ha paura dopo questo episodio di violenza e richiede l’installazione di telecamere di sicurezza. Per la bimba è stato necessario un ricovero in ospedale, dove le è stata data una prognosi di 30 giorni. L’uomo che ha fatto tutto questo è originario di Castel Gandolfo ed alla fine è stato poi catturato. Nei suoi confronti sono state inoltrate le accuse di molestie, lesioni ed anche di tentato sequestro di persona. In passato è stato protagonista di altri episodi di aggressioni, minacce, lesioni e consumo di droga. E il luogo in cui tutto è avvenuto è il parco giochi di Villa Ferraioli. Il tutto è successo nella serata di sabato ma solo ora se ne è parlato. Il maniaco avrebbe anche molestato alcune ragazze prima di compiere la sua follia, avvicinandosi a loro per palparle. Pure lui è stato ricoverato, a causa del suo stato psico-fisico alterato da stupefacenti ed alcolici. Gli è stata data una prognosi di 10 giorni a seguito della colluttazione che lo ha visto coinvolto.