Inter Juventus, scambio alla pari Icardi Dybala: si può fare

Inter e Juventus verso lo scambio alla pari Icardi Dybala: secondo un noto esperto di calcio si può fare e Beppe Marotta sarebbe al lavoro.

icardi dybala
(JUAN MABROMATA/AFP/Getty Images)

L’arrivo di Antonio Conte all’Inter potrebbe segnare la fine dell’esperienza in nerazzurro per Mauro Icardi: l’attaccante, infatti, potrebbe non rientrare nei progetti del nuovo allenatore. L’ex capitano, del resto, è reduce da una stagione non proprio esaltante e forse cambiare aria potrebbe addirittura giovargli. Così si riaffaccia l’ipotesi di uno scambio alla pari tra Inter e Juventus: sul piatto della bilancia, da una parte appunto Icardi e dell’altra Paulo Dybala, che con l’arrivo di Cristiano Ronaldo non ha avuto nella scorsa stagione un ruolo da protagonista vero.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Operazione Icardi Dybala: Beppe Marotta al lavoro

Si tratta di una trattativa complicata, ma secondo l’esperto di calcio Gianluca Di Marzio, Beppe Marotta avrebbe intenzione di chiuderla: “Uno scambio complicato ma che stuzzica, un’operazione difficile che Marotta ha intenzione comunque di fare. Nessun accordo al momento tra Inter e Juventus, ma la trattativa che coinvolge Icardi e Dybala è tutt’altro che ferma, con le parti che valutano il modo per metterla in piedi”. La nuova Inter di Conte dunque potrebbe contare su un tandem d’attacco nuovo di zecca, formato da Dzeko e Dybala, con Lautaro Martinez pronto a subentrare.

Ovviamente, siamo ancora al fantamercato dei primi giorni di giugno ma a supportare la tesi della cessione di Icardi sono in un certo senso le parole di Antonio Conte alla BBC: “Valuteremo tutte le situazioni e prenderemo le migliori decisioni per il club. Dobbiamo lavorare duramente per prendere le migliori decisioni, la squadra è la cosa più importante per il presente e per il futuro. Non ho avuto nessun contatto con Icardi, ho appena iniziato a respirare l’aria nerazzurra e ora devo entrare con le mani e coi piedi in questa nuova sfida”.