Home News Roberta Ragusa, l’amante di Logli alla figlia: “Datti fuoco”

Roberta Ragusa, l’amante di Logli alla figlia: “Datti fuoco”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:08
CONDIVIDI

Roberta Ragusa, emergono nuove intercettazioni con l’amante di Antonio Logli, Sara Calzolaio, che dice alla figlia della coppia: “Datti fuoco”.

roberta ragusa
(Facebook)

Si avvicina la sentenza della Cassazione per quanto riguarda il caso di Roberta Ragusa, la donna, scomparsa nella notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012 da casa sua a Gello di San Giuliano. Antonio Logli, il marito della donna, è stato condannato a 20 anni di reclusione per aver ucciso e fatto sparire il cadavere della moglie. L’uomo, anche dopo la condanna, ha sempre parlato di allontanamento volontario. Ci sarebbe una testimonianza che vorrebbe la donna ‘viva, in Francia’, mentre altre piste portano a pochi metri da casa dove la coppia viveva.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le intercettazioni tra Sara Calzolaio e la figlia di Roberta Ragusa

Nel frattempo emergono delle intercettazioni tra la figlia di Antonio Logli e l’amante di lui, Sara Calzolaio, con la quale l’uomo sarebbe poi andato a vivere dopo la scomparsa della moglie. La giovane figlia di Roberta Ragusa, che era minorenne al momento della scomparsa della mamma, accusa l’amante del padre: “Il mio babbo… fa tutte le cose, è diventato una marionetta, e te gli dici cosa deve fare. È la verità”. Quindi spiega di non aver di fatto mai visto sua madre e suo padre farsi un regalo: “Non sarà mai stato tanto innamorato, oppure lei non lo sapeva nemmeno amare”, replica Sara Calzolaio.

L’amante di Antonio Logli insiste: “È cinico, è vero, è che mi sono innamorata di babbo. Ho sempre sofferto perché volevo bene a mamma. Va bene, io ho il mio carattere e lei aveva il suo. Però parlava male di tutti eh, indistintamente… Lo sapevo che tanto parlava male di me. Quello che non mi va giù è che lei poteva tranquillamente farsi una bella vita con chi voleva, perché era una bellissima donna”. Poi c’è un terribile attacco alla ragazza, con parole durissime: “Datti fuoco”. Lei replica: “Io non mi do fuoco, dattelo te”.