Home News Ivan Cottini, esibizione da brividi: tutti in piedi e in lacrime a...

Ivan Cottini, esibizione da brividi: tutti in piedi e in lacrime a Ballando con le Stelle

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:13
CONDIVIDI

ivan cottiniIvan Cottini, esibizione da brividi: tutti in piedi e in lacrime a Ballando con le Stelle. 

“Ci hai portato un momento di poesia e magia, un momento di cuore che ci fa star meglio e ci fa sperare”. Sono queste le parole con le quali una commossa Milly Carlucci ha salutato Ivan Cottini, il ballerino che nonostante la sclerosi laterale amiotrofica non demorde e continua a lottare per ballare e portare avanti la sua vita di ballerino, uomo e papà.

Chi è Ivan Cottini: la storia del ballerino malato di sla

Nato nel 1987, Ivan Cottini è originario delle Marche e sin da ragazzo il suo aspetto fisico lo ha portato a pensare di cominciare una carriera nella moda. Da giovanissimo comincia a posare per delle campagne pubblicitarie ed a sfilare in passerella, a 26 anni è già affermato in quell’ambito lavorativo ed ha anche accanto una fidanzata. La sua vita, insomma, andava in modo perfetto, ma poco dopo avrebbe scoperto che il suo mondo sarebbe radicalmente cambiato.

Nel 2013, infatti, scopre di essere affetto da una grave forma di Sla. Proprio in quel periodo accusa i primi sintomi: “Una brutta diplopia seguita da gravi difficoltà a deglutire, masticare e perfino parlare” a cui segue la sconvolgente diagnosi. In poco tempo perde sia il lavoro che la fidanzata, è costretto ad assumere 14 farmaci al giorno e a fare costanti sedute di fisioterapia per bloccare l’avanzamento della malattia.

L’anno successivo prende una decisione estrema: interrompere le cure per poter avere un figlio dalla nuova fidanzata. Da quella decisione deriva un peggioramento delle sue condizioni, ma nasce Viola (2015) di cui è follemente innamorato e che lo stimola a lottare contro gli effetti invalidanti della sua malattia. In questi anni Ivan ha cominciato a ballare, un modo per tenersi attivo e contrastare gli effetti della sua malattia. Grazie all’impegno messo è stato ospitato più volte ad Amici ed ottenuto una notorietà che gli permette di sensibilizzare gli italiani sulla sla. Ad inizio anno ha posato per un calendario insieme a Viola, i cui proventi andranno in beneficenza.