Home News Nuovo allenatore Milan: in pole c’è Simone Inzaghi, ecco le alternative

Nuovo allenatore Milan: in pole c’è Simone Inzaghi, ecco le alternative

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:41
CONDIVIDI
Nuovo allenatore Milan: in pole Simone Inzaghi, ecco le alternative
(Getty Images)

Il Milan ha scelto il nuovo allenatore: la società vorrebbe ingaggiare Simone Inzaghi. In attesa che Lotito lo liberi, si vagliano le possibili alternative.

Il Milan del dopo Berlusconi riparte per il terzo anno di fila da zero. Le vicissitudini societarie hanno costretto a due rivoluzioni nel giro di due anni e dopo il finale di campionato (concluso con la qualificazione in Europa League) se ne prospetta una terza. La dirigenza ha infatti prospettato un progetto legato ai giovani per rifondare la squadra e portarla in alto. Le idee di Gattuso e Leonardo per il prossimo futuro del Milan erano leggermente differenti, motivo per cui si è deciso per la separazione consensuale con entrambi.

Al posto di Leonardo è giunto Geoffrey Moncada come capo scout e si attende la risposta di Maldini per il ruolo di Direttore tecnico. Per quanto riguarda il sostituto di Gattuso, invece, il nome preferito dalla dirigenza è quello di Simone Inzaghi: il tecnico della Lazio ha dimostrato di saper valorizzare i giovani (vedasi Milinkovic-Savic, Felipe Anderson e Correa) e di avere le skill per portare una squadra senza stelle di prima grandezza alla vittoria.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Nuovo allenatore Milan: ecco le alternative a Simone Inzaghi

Il Milan dunque attende che Simone Inzaghi e Lotito s’incontrino per discutere del futuro. Il tecnico ed il presidente della Lazio si sono già visti nelle settimane precedenti ma non hanno trovato un accordo per il rinnovo. Adesso che il Milan si è fatto avanti con una proposta di un triennale da 2,5 milioni di euro a stagione (richiesta che Simone aveva fatto a Lotito e che questo aveva rifiutato) durante il prossimo rendez-vous Inzaghi potrebbe chiedere di essere liberato per andare al Milan.

Qualora questo scenario non si dovesse verificare, il primo nella lista di Maldini sarebbe Gianpaolo: il tecnico della Sampdoria viene da due stagioni eccellenti e, come Inzaghi, ha dimostrato di saper valorizzare i giovani in un impianto di gioco bello ed efficace. A differenza del concorrente, però, non ha ancora vinto nulla. Più distante l’ipotesi di Roberto De Zerbi, l’allenatore piace ma ha meno esperienza e per questo viene lasciata come ultima ipotesi.