Home News Meningite, allarme a Foggia: bambina in coma, sospetta morte di un bimbo

Meningite, allarme a Foggia: bambina in coma, sospetta morte di un bimbo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:34
CONDIVIDI

Ancora un sospetto caso di meningite, allarme a Foggia: bambina in coma, sospetta morte di un bimbo in vacanza sul Gargano coi genitori.

meningite allarme foggia
(Kevork Djansezian/Getty Images)

Nuovamente allarme meningite, stavolta in Puglia, in provincia di Foggia: un nuovo caso sospetto è stato registrato a Cerignola, in una scuola primaria del plesso Cesare Battisti facente parte dell’istituto comprensivo “Battisti-Don Bosco”. Ci sarebbe una ragazzina di appena undici anni che è stata ricoverata a Casa Sollievo della Sofferenza ed è in coma farmacologico. Intanto ieri pomeriggio, è morto a seguito di febbre alta un bambino di due anni, tedesco. La famiglia era in vacanza nel Gargano. Da Vieste il trasferimento d’urgenza al policlinico di Bari. Non è chiaro se anche in questo caso si tratti di meningite. I medici sospettano una broncopolmonite, ma verrà in ogni caso effettuata l’autopsia.

Due casi sospetti in provincia di Foggia: è meningite?

A quanto pare, i medici tedeschi avevano dato il via libera ai genitori del bambino perché si mettesse in viaggio, parlando di una generica malattia virale. Nel frattempo, a Cerignola sono state attivate le procedure di profilassi, con controlli sugli altri alunni della scuola primaria frequentata dall’undicenne. Predisposto anche un piano di cure antibiotiche. I dirigenti della scuola hanno scritto al sindaco, Franco Metta, e all’Asl di Foggia, per avviare tutte le azioni previste in questi casi. Un mese fa, a Cerignola era stato registrato un altro caso. Il plesso scolastico restò chiuso per due giorni dopo l’ordinanza del sindaco a scopo precauzionale.

La ragazzina resta in condizioni stabili, ricoverata nella Casa sollievo della sofferenza di San Giovanni Rotondo, la piccola si trova in coma farmacologico. Nel frattempo, nella mattinata di oggi, la scuola che frequenta è stata evacuata: entro giovedì sarà sottoposto a disinfestazione e disposta anche nelle prossime ore profilassi per tutti i frequentanti.