Donna investita, stava attraversando la strada con le amiche – FOTO

0
4
samantha prandi donna investita
Samantha Prandi, la donna investita ed uccisa

Si chiamava Samantha Prandi la donna investita in provincia di Reggio Emilia nella notte tra sabato e domenica. È morta davanti alle sue amiche.

È morta sul colpo la donna investita tra sabato e domenica on provincia di Reggio Emilia. Lei si chiamava Samantha Prandi, era lombarda di Mantova ma aveva la residenza a Carpi, in provincia di Modena. Purtroppo una tragica fatalità ha fatto si che morisse. Samantha era uscita con delle amiche per godersi una serata in tutta tranquillità ed in piena serenità. La loro cena ad un ristorante di Villa Cella, zona situata nella periferia ovest di Reggio Emilia, si era conclusa e lei stava raggiungendo a piedi la propria auto. Proprio in quel momento, mentre lei stava attraversando la strada, è arrivata un’altra vettura che l’ha travolta in pieno. Per la donna investita non c’è stato niente da fare. Samantha è stata travolta e ha compiuto un volo di alcuni metri prima di franare rovinosamente sull’asfalto e morire. Il tutto si è consumato verso l’una del mattino.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Donna investita, l’automobilista che l’ha travolta indagato per omicidio stradale

A bordo della vettura, una Ford Fiesta di colore rosso, c’era un uomo di 39 anni residente a Reggo. Ad assistere alla terribile scena c’erano proprio le altre amiche della vittima. Il magistrato di turno ha disposto il sequestro del corpo, che si trova a disposizione della magistratura per le indagini del caso. Il conducente che ha travolto la donna è indagato per omicidio stradale ed è stato anche sottoposto ad analisi dei rilievi tossicologici. Non si conosce ancora l’esito degli esami, per i quali bisognerà attendere per breve tempo. Ad occuparsi del caso è la Polizia Municipale di Reggio Emilia. Ed un altro dramma è accaduto a Capo Colonna, in provincia di Crotone. Qui un 30enne è stato investito ed ucciso da un’auto mentre si stava recando al seggio elettorale, dove avrebbe dovuto adempiere alle funzioni di scrutatore.