Mamma e le figlie gemelle trovate morte in casa dopo un mese

0
3

Una madre e due figlie gemelle muoiono di fame in un appartamento chiuso a Vienna: non c’era alcun segno di effrazione o violenza e non erano avvelenate.

(screenshot video)

Una donna e le sue figlie gemelle sembrano essere morte di fame a Vienna, ha detto la polizia. Le tre donne sono infatti state trovate in un appartamento chiuso a chiave della Capitale austriaca. La madre di 45 anni e le sue due figlie, entrambe di 18 anni, sono state trovate prive di vita ormai da tempo in un appartamento municipale nel distretto di Floridsdorf, nella giornata di martedì.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’ipotesi terribile: sono morte di fame

La porta della casa era chiusa a chiave e non c’era segno di effrazione o violenza, fanno sapere le autorità locali, che in questo modo smentiscono di fatto la tesi dell’omicidio, mai peraltro presa seriamente in considerazione sin dal primo momento. Un’indagine post-mortem ha suggerito che fossero morte alla fine di marzo o all’inizio di aprile. Quindi il ritrovamento dei cadaveri delle tre donne è avvenuto oltre un mese dopo il decesso.

Sempre dai rilievi effettuati nelle scorse ore dopo il ritrovamento dei cadaveri, sembra evidente che mamma e figlie gemelle non si siano uccise né che siano morte per avvelenamento. L’ipotesi dunque più plausibile è che siano decedute a causa della fame. Sia la mamma che le due figlie, a quanto pare, avevano disturbi mentali. Si tratta dell’ennesima tragedia della disperazione nel cuore della vecchia Europa.