Vincent Lambert, riprendono le cure: “E’ una grande vittoria”

0
3

riprendono le cureQuando tutto sembrava già deciso, in serata è arrivata la decisione della Corte d’Appello di Parigi sul caso Vincent Lambert: le cure devono riprendere.

La giornata di ieri si è aperta per la famiglia Lambert in maniera tragica. Lo staff medico del CHU di Reims ha messo in pratica quanto stabilito dal Consiglio di Stato il 30 aprile scorso, ovvero l’interruzione del nutrimento e dell’idratazione del figlio Vincent. Tale decisione era arrivata dopo anni di lotte legali con l’ospedale: i medici ritenevano accanimento terapeutico il continuare i trattamenti di sostentamento del giovane, tetraplegico ed incapace di nutrirsi autonomamente da 11 anni, mentre i genitori avevano opposto pareri medici secondo i quali il figlio, con una corretta terapia, avrebbe alla lunga mostrato dei miglioramenti significativi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Vincent Lambert: riprendono le cure

Ieri mattina l’ospedale di Reims aveva iniziato le procedure di sospensione dell’idratazione e del nutrimento di Vincent Lambert. Sembrava che ormai non ci fosse più niente da fare, quando in serata è giunta la decisione della Corte d’Appello di Parigi che ha ordinato all’ospedale di riprendere le cure, accogliendo un ricorso (l’ennesimo) dei genitori del ragazzo. A comunicare la bella notizia è stata la stessa famiglia del ragazzo tetraplegico. Sia la madre Vivienne, da sempre in prima linea nella lotta per la vita del figlio, che gli avvocati della famiglia Lambert hanno esultato per la sentenza, giudicandola una grande vittoria.

Nella serata di ieri la notizia è stata comunicata anche ad una folla di manifestanti riunita all’esterno dell’ospedale di Reims che ha reagito con un’ovazione quando è stato comunicato loro: “La Francia deve rispettare la decisione del comitato internazionale per i diritti delle persone handicappate dell’ONU”, dice l’oratore che poi aggiunge: “L’idratazione e l’alimentazione di Vincent dovranno essere ripristinate senza ritardo, E’ una grande vittoria!”.