Home News Pamela Prati, l’accusa choc: “Non è più gossip, è cronaca nera, c’è...

Pamela Prati, l’accusa choc: “Non è più gossip, è cronaca nera, c’è un grave reato”

CONDIVIDI
"Non è gossip, è cronaca nera, c'è un reato grave"
(Screenshot Video)

Ospite di una trasmissione albanese, Gabriele Parpiglia ha parlato del caso Pamela Prati. Il giornalista ha sottolineato come la denuncia per l’attacco con l’acido consisterebbe in un reato qualora Mark Caltagirone non esistesse.

Il matrimonio di Pamela Prati continua a far discutere e valica persino i confini nazionali. Ieri il giornalista Gabriele Parpiglia è stato ospite in Albania della trasmissione ‘Chi ha incastrato Peter Pan’ condotta da Alketa Vesjsiu ed ha parlato a lungo del caso di gossip che ingolfa i quotidiani italiani. In un primo momento ha condiviso le dichiarazioni di Georgette Polizzi, in cui l’ex protagonista di Temptation Island svela una discussione con Pamela Prati e le sue agenti ed in cui dice: “Ho visto Eliana e Pamela mentire con la consapevolezza di stare mentendo. Ho paura che quando loro saranno davanti la tv e vedranno questo, impazziranno. Marco Caltagirone non esiste”.

Continuando a parlare delle dichiarazioni della Polizzi, Parpiglia spiega di aver accettato l’invito per poter svelare la verità su quanto sta accadendo. Poi aggiunge che nelle affermazioni ci sono gli estremi per aprire un’indagine perché si potrebbero contestare diversi reati: “Bisogna capire cosa si nasconda dietro la parola ‘ho paura’, lo scopriremo se apriranno un’indagine. Qua oltre la calunnia c’è l’intestazione nei confronti di una falsa persona, l’infondatezza della notizia stessa, qualora dovessero aprire un’indagine i reati potrebbero essere molteplici”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Pamela Prati, l’accusa choc: “Non è gossip, ci sono reati”

Continuando la propria testimonianza, il giornalista si sofferma sulla denuncia presentata da Pamela Prati per il presunto attacco con l’acido subito. La showgirl e la sua agente Eliana Michelazzo hanno denunciato l’accaduto in televisione durante l’intervista concessa a Silvia Toffanin. Le due donne hanno trovato sotto casa una bottiglietta contenente acido diluito con accanto un messaggio minaccioso “Al matrimonio ci arrivate a metà”. Pamela Prati ha anche presentato formale denuncia alla Polizia, affermando che come possibile testimone ci sarebbe anche il fantomatico Mark Caltagirone.

A riguardo Parpiglia ha commentato in questo modo: “Pare che il 14 aprile Pamela Prati abbia fatto una denuncia alla polizia in merito ad una presunta aggressione con l’acido e pare che nella denuncia sia stato citato anche Mark Caltagirone, hanno citato quindi una persona che non esiste. Invito i miei colleghi italiani ad indagare su ciò che sto dicendo, perché se questo fosse vero i reati sarebbero veramente tanti”.