CONDIVIDI
Fiorentina-Genoa viola b
La Fiorentina-Genoa, la squadra viola retrocede se… © Getty Images

Si gioca domenica sera Fiorentina-Genoa, match che mette in ballo la permanenza in Serie A. I viola rischiano la retrocessione, questi i casi.

Domenica sera si gioca la delicatissima sfida Fiorentina-Genoa. In maniera decisamente inaspettata, la lotta salvezza ha finito con il coinvolgere anche la compagine toscana, la cui stagione è stata decisamente sotto tono. Ora tutte e due le squadre proveranno a prevalere sull’altra per non andare in Serie B. Per quanto riguarda i viola, le ambizioni di un piazzamento europeo di inizio stagione sono state presto disattese da un rendimento tutt’altro che positivo. Al buon avvio in Serie A, con 7 punti nelle prime tre giornate, hanno fatto seguito per Federico Chiesa e compagni dei risultati altalenanti fino alla ‘pareggite’ acuta manifestatasi tra ottobre e dicembre, con in mezzo la secca sconfitta arrivata per mano della Juventus. Il girone di ritorno ha visto poi la Viola senza sconfitte fino al 26° turno, quando è giunto il ko da parte della lanciatissima Atalanta. Ma ci sono stati ancora troppi pareggi ad inficiare la classifica della Fiorentina, condizione aggravata dall’assenza di vittorie.

LEGGI ANCHE –> Mourinho Juve, il portoghese avvistato a Torino con Agnelli

Fiorentina-Genoa, chi perde è perduto: che sciagura questa stagione

Sono stati soltanto 8 i successi stagionali della compagine gigliata, con l’ultimo risalente addirittura al 17 febbraio (4-1 in casa della SPAL). Da quel momento in poi il calendario dei toscani ha visto una alternanza tra pareggi (5) e battute d’arresto. Sono ben 8 i ko della Fiorentina negli ultimi quattro mesi, e di questi, sei sono arrivati negli ultimi sette turni di campionato. Ecco spiegato il coinvolgimento della squadra di Vincenzo Montella nella lotta per non retrocedere. Ovviamente poi ha avuto il suo grosso peso specifico in negativo l’allontanamento di Stefano Pioli il 9 aprile scorso, giorno in cui rassegnò le proprie dimissioni. L’allenatore parmense aveva scelto di mollare in totale disaccordo con la società dei Della Valle. La squadra adesso si gioca la permanenza in Serie A in un clima di ostilità tra la curva e la proprietà.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Fiorentina, la situazione delle rivali salvezza all’ultima giornata

All’ultima giornata ci sarà un delicatissimo Fiorentina-Genoa. Anche i liguri sono in lotta per non scendere in Serie B, e con le due compagini che si sfideranno al ‘Franchi’ compete pure l’Empoli, di scena a San Siro contro una Inter tornata ferita da Napoli. I nerazzurri a loro volta hanno bisogno di punti importanti per entrare in Champions League, quindi ci sarà almeno la garanzia per viola e rossoblu di vedere la loro diretta concorrente impegnata in una partita vera al ‘Meazza’. Inoltre c’è anche l’Udinese in questa competizione a quattro per mantenere la categoria. La situazione dei friulani, reduci da 7 vitali punti conquistati nelle ultime tre giornate, appare però alquanto tranquilla alla luce della trasferta in Sardegna contro un Cagliari già salvo.

Come funziona la classifica avulsa

Per quanto riguarda la Fiorentina, occorre prendere anzitutto in considerazione i criteri da tenere presenti in caso di arrivo a pari punti con una o più dirette rivali per la salvezza. A 90′ dal termine la classifica dice: Udinese 40, Fiorentina 40, Empoli 38, Genoa 37. Ed al momento sarebbe quest’ultimo a salutare la Serie A, con le altre tre salve. I parametri della salvezza: si va, in ordine di importanza, con:

  1. punti negli scontri diretti
  2. differenza reti negli scontri diretti
  3. differenza reti totale
  4. numero dei gol segnati in campionato
Salvezza viola possibile in tre casi

La Fiorentina si salva se ottiene una vittoria od anche un pareggio nella sua sfida interna contro il Genoa. In tal caso l’Udinese sarebbe automaticamente salva anche in caso di ko a Cagliari. Ed a retrocedere sarebbe una tra Genoa o Empoli. Oppure se perde col Genoa ma l’Empoli pareggia o perde in casa dell’Inter. Sarebbero i toscani azzurri in tal caso a retrocedere. Ed i viola potrebbero anche perdere per 1-0 contro i liguri, se l’Udinese dovesse restare a 40 punti. Qualora poi vincesse anche l’Empoli, ad andare in B sarebbe comunque il Genoa, per via della classifica avulsa.

Invece la Fiorentina retrocederebbe se dovesse perdere con qualsiasi risultato contro il Genoa, ed al contempo Udinese ed Empoli dovessero concludere il loro campionato sopra ai 40 punti. Oppure se dovesse uscire sconfitta dalle mura amiche del ‘Franchi’ con almeno 2 gol di scarto, indipendentemente da ciò che farà l’Udinese. Il Genoa infatti si salverebbe, e sarà l’Empoli a dover essere tenuto sotto stretta osservazione: se gli uomini di Andreazzoli dovessero vincere a ‘San Siro’, si piazzerebbero a quota 41 punti, uno in più dei viola.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore