Home News Juventus, clamoroso retroscena, Nedved ad Agnelli: “Se resta Allegri me ne vado”

Juventus, clamoroso retroscena, Nedved ad Agnelli: “Se resta Allegri me ne vado”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:59
CONDIVIDI
"Se resta Allegri me ne vado"
(Getty Images)

Emerge un clamoroso retroscena sul vertice tra Agnelli e Allegri di ieri che ha portato alla separazione tra tecnico e Juventus: sarebbe stato Pavel Nedved a chiedere al presidente di mandarlo via.

Ieri la Juventus ha annunciato che Massimiliano Allegri non sarà più in carica sulla panchina della “Vecchia Signora”. Una decisione importante che era già nell’aria da tempo ma che negli ultimi giorni sembrava non si sarebbe verificata. Eppure dopo il vertice tra il tecnico e la società di ieri, in cui il tecnico toscano ha proposto le sue condizioni per continuare l’avventura insieme alla ricerca di una Champions League che manca dal 1996, la Juventus ha annunciato il divorzio.

In attesa di conoscere le motivazioni ufficiali di questa separazione, Agnelli e Allegri parleranno in conferenza stampa domenica, sui giornali si comincia a parlare del futuro allenatore della Juve e del futuro prossimo del tecnico. Le ultime indiscrezioni hanno portata all’ipotesi suggestiva di Mourinho a Torino e a quella non meno suggestiva di Allegri al posto di Guardiola al Manchester City. Nel frattempo continuano ad emergere dettagli sull’incontro di ieri, il più eclatante è quello secondo cui sarebbe stato Pavel Nedved a spingere per l’addio dell’allenatore toscano.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Addio Allegri: Nedved ha convinto Agnelli a lasciar andare il tecnico

Secondo quanto riportato sul ‘Corriere della Sera‘, l’addio del livornese sarebbe stato spinto dal vice presidente della Juventus Pavel Nedved. Agnelli, infatti, era dell’idea di continuare insieme ad Allegri anche il prossimo anno, ma il dirigente ceco non ha gradito le richieste dell’allenatore. Per l’ex pallone d’oro, infatti, le rassicurazioni economiche e tecniche di Allegri erano esagerate. La cessione di cinque calciatori che hanno composto l’intelaiatura della rosa di quest’anno comportava una spesa sul mercato eccessiva per la sostituzione, spesa i cui risultati non sarebbero stati garantiti visto che avrebbe comportato l’innesto di almeno 4 calciatori nella rosa titolare.

Pare inoltre che Nedved abbia addirittura posto un ultimatum ad agnelli dicendogli: “Se resta Allegri vado via io”. Proprio la spaccatura creata dalle richieste dell’allenatore livornese avrebbe convinto il patron a prendere la decisione di separarsi. Resta da capire adesso chi sarà il sostituto e come si muoverà la Juventus sul mercato. Circa un mese fa, infatti, anche Cristiano Ronaldo avrebbe avanzato le sue richieste per migliorare la rosa chiedendo almeno l’acquisto di un top player per ogni reparto.