Home News Sarri esonerato dal Chelsea, Abramovich avrebbe già deciso

Sarri esonerato dal Chelsea, Abramovich avrebbe già deciso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:58
CONDIVIDI
Abramovich avrebbe già deciso
(Getty Images)

Maurizio Sarri sarebbe già stato esonerato dal Chelsea: secondo le ultime voci Roman Abramovich avrebbe deciso di cambiare allenatore per la prossima stagione.

Già da qualche settimana si vocifera della possibilità che Maurizio Sarri sia costretto a cambiare panchina a partire dalla prossima stagione (si è ipotizzato di un interessamento della Juve). I recenti successi del suo Chelsea, capace di ottenere la qualificazione in Champions League, il terzo posto in campionato dietro ai marziani di Liverpool e Manchester City e la qualificazione alla finale di Europa League, sembravano avessero dato una chance al tecnico toscano di avere una seconda opportunità a Londra.

Stando alle ultime indiscrezioni, però, i recenti risultati non sarebbero bastati a convincere Roman Abramovich a puntare su di lui per la prossima stagione. Secondo quanto riportato da diversi siti online che citano come fonte la ‘Gazzetta‘, il magnate russo avrebbe già deciso di esonerarlo dopo la finale di Europa League contro l’Arsenal, qualsiasi sia il risultato.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Sarri esonerato dal Chelsea: ecco le ragioni

Le motivazioni dietro la decisione del Chelsea sarebbero di natura tecnica e ambientale. Se da un lato non ha convinto la gestione del gruppo e la ricerca ostinata di un solo metodo di gioco non sempre funzionale alle partite affrontate, dall’altro c’è il cattivo rapporto che il tecnico ha con l’ambiente, i tifosi e lo stesso Roman Abramovich. Il carattere forte di Sarri avrebbe portato in questi mesi a diverse divergenze d’opinione, mal digerite dal patron del Chelsea. Se queste voci sono vere lo scopriremo ufficialmente al termine della finale di Europa League. A Sarri comunque le offerte non mancherebbero, l’allenatore toscano ha tanti estimatori, soprattutto in Italia. Proprio l’ex tecnico del Napoli, infatti, potrebbe essere il sostituto ideale di Gattuso al Milan o di Ranieri alla Roma.