Piero Capuana, chi è: storia del santone sotto processo per abusi sessuali

0
3

storia del santone sotto processo per abusi sessualiRipercorriamo la storia di Piero Capuana, santone accusato di aver abusato sessualmente di numerose donne tra cui delle adolescenti.

Le reiterate violenze sessuali perpetrate da Piero Capuana, all’interno della sua setta ad Aci Bonaccorsi (Catania) sono state portate alla luce dall’indagine “12 apostoli”. In seguito ad intercettazioni e testimonianze si è venuto a sapere che l’uomo approfittava dello stato di condizionamento mentale dei suoi adepti per approfittarsi delle donne e delle ragazze delle loro famiglie. Raccolte sufficienti prove, l’uomo è stato accusato per abusi sessuali e proprio in questi giorni sarebbe dovuto cominciare il processo a suo carico (la data era fissata al 13 maggio). Il processo è stato però rinviato al prossimo 14 ottobre, per difetto di notifica degli atti processuali. Per ottobre i legali delle vittime si schiereranno come parte civile, così come la diocesi di Acireale.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Piero Capuana, chi è: storia del santone sotto processo per abusi sessuali

Piero Alfio Capuana è un ex banchiere di 75 anni in pensione che circa 40 anni fa ha creato una setta di ispirazione religiosa. L’uomo ha cominciato a professarsi come “l’ultimo amico di Gesù” ed ha ottenuto un iniziale seguito grazie a delle cerimonie in cui diffondeva ai presenti i messaggi che il figlio di Dio gli avrebbe confidato personalmente. Con il passare degli anni si è diffusa tra i suoi adepti la convinzione che Capuana fosse davvero un angelo reincarnato giunto per diffondere il verbo.

Ottenuta la fiducia delle famiglie, Capuana e le sue collaboratrici (anch’esse indagate per favoreggiamento) chiedevano loro di mandare una donna della famiglia, sempre molto giovani e spesso minorenni, per soddisfare qualsiasi esigenza della sedicente amico di Gesù. In un servizio de ‘Le Iene’ andato in onda qualche mese fa, alcune testimoni hanno svelato che Capuana chiedeva loro di fare qualsiasi cosa. Le loro mansioni andavano dal lavarlo all’imboccarlo, dal vestirlo a soddisfare le sue perversioni sessuali.