Dario Scuderi: il baby talento del Borussia torna a tre anni dall’infortunio

0
1

Chi è il difensore azzurro Dario Scuderi: il baby talento del Borussia Dortmund torna a tre anni dall’infortunio che lo ha messo ko a lungo.

(Marco Luzzani/Getty Images)

Dario Scuderi del Borussia Dortmund aveva solo 18 anni quando ha sofferto di un terribile problema al ginocchio che sembrava quasi certo di porre fine alle sue speranze di giocare a calcio professionalmente. Ma quasi tre anni dopo, è quasi completamente recuperato ed è stato aggregato all’Under 23 del club tedesco. Classe 1998, con il Dortmund da quando aveva 11 anni, il terzino destro italiano era considerato un talento promettente ed era stato convocato con la Nazionale azzurra Under 19.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Dalle giovanili all’infortunio e ritorno: chi è Dario Scuderi

Insieme a Jacob Bruun Larsen e Felix Passlack, che hanno entrambi fatto le apparizioni in prima squadra, era uno dei talenti del Borussia Dortmund predestinati a far parte del club tedesco ed è stato particolarmente ammirato dall’allenatore del club Under 19 Hannes Wolf. Scuderi aveva attirato l’attenzione dell’allenatore all’epoca, Thomas Tuchel, secondo il sito ufficiale di Dortmund. Nel settembre 2016, Scuderi ha partecipato a una partita della UEFA Youth League contro Legia Warsaw. La sua partita durò 15 minuti: fu vittima di un terribile infortunio al ginocchio.

“Il peggior infortunio che potresti mai immaginare”, ha detto il chirurgo che ha operato il calciatore, il professor Michael Strobel, spiegando che sono stati coinvolti “i legamenti, tutti i muscoli e i tendini”. C’è un video che mostra l’infortunio ma che è preferibile non guardare vista la crudezza delle immagini. Il suo club non solo ha supervisionato i suoi quasi tre anni di riabilitazione e recupero, ma gli hanno anche fornito una rete di sicurezza nel caso in cui non fosse tornato indietro, finanziando la sua formazione in management dello sport. Dario Scuderi ha subito nove interventi chirurgici, ha perso quasi 1.000 giorni, ma non ha ancora rinunciato a una carriera da giocatore ed è apparso come sostituto in un’amichevole contro Luner SV per le riserve di Dortmund nell’agosto 2018. Invece, nell’Under 23 è stato convocato solo domenica scorsa: non ha messo piede in campo ma in tanti sono convinti che presto lo vedremo tornare sul terreno di gioco.