Terrapiattisti, chi sono e cosa sostengono: ecco le loro teorie

0
1


Terrapiattisti, chi sono e cosa sostengono: ecco le loro teorie. Sta prendendo sempre più piede negli ultimi tempi il movimento di pensiero nato negli Stati Uniti ma diffusosi in tutto il mondo secondo il quale la nostra Terra sarebbe piatta.

Si sono recentemente riuniti a Palermo, in occasione del loro convegno nazionale che ha l’intento di confutare il sapere scientifico acquisito in cinque secoli di storia. Ma chi sono davvero i Terrapiattisti? Quello dei Terrapaittisti un movimento di pensiero che è partito dagli Stati Uniti nel 1956 da un’idea di Samuel Shenton e che sta coinvolgendo un numero di persone sempre più ampio grazie anche al potente veicolo dei social network.

Le teorie che dimostrerebbero che la terra è piatta

I Terrapiattisti, contrariamente alla teorie di Galileo e Keplero e naturalmente alle immagini satellitari del nostro pianeta, sostengono invece che la Terra è piatta e che tutta l’umanità per anni sia stata sottoposta ad una grandissima menzogna. Naturalmente i Terrapiattisti negano l’esistenza di un Sistema solare, sostenendo che attorno alla Terra ruotino due piccolissimi astri, il sole e la luna. Il primo, della grandezza di una lampadina, provocherebbe il cambio delle stagioni girando a spirale sopra la Terra. Secondo i Terrapiattisti inoltre non esisterebbe il concetto di gravità, poiché non si spiegherebbe come un palloncino di elio possa sottrarsene senza che possa fare altrettanto la luna. Sarebbe inoltre impensabile secondo queste strampalate teorie che tonnellate di acqua potessero rimanere su un pianeta che gira senza disperdersi in ogni direzione. Da qui la prova, priva di fondamento scientifico, che la Terra sarebbe innegabilmente piatta.

Il concetto di orizzonte e le prove dell’acqua dimostrerebbero per i Terrapiattisti le teorie sostenute

Altri elementi che secondo i Terrapiattisti confermerebbero le teorie sostenute sono da un lato l’orizzonte che rimarrebbe secondo la loro ottica sempre piatto da qualsiasi altezza o posizione lo si guardi. Dall’altro invece i fiumi e tutti gli altri corsi d’acqua. Se la terra fosse tonda infatti, secondo le loro teorie non potrebbero scorrere in salita e le distese d’acqua dovrebbe presentare un rigonfiamento al centro, mentre invece le superfici sono totalmente piatte. Infine l’Antartide sarebbe una massa di ghiaccio che blocca gli oceani circondando il pianeta, per questo non apparterrebbe ad alcuna nazione.
Naturalmente per i Terrapiattisti l’umanità è stata vittima per anni di un complotto che la Nasa e le istituzioni scolastiche stanno portando avanti e che dovrebbe essere messo in dubbio e smascherato il prima possibile.

Leggi tutte le notizie su Google News