Home News Che fuori tempo che fa, Fabio Fazio: “Cancellate le ultime tre puntate”

Che fuori tempo che fa, Fabio Fazio: “Cancellate le ultime tre puntate”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:29
CONDIVIDI
"Cancellate le ultime tre puntate"
(Screenshot Video)

‘Che fuori tempo che fa’ chiude i battenti prima del tempo. Ad annunciarlo è stato lo stesso conduttore, Fabio Fazio, il quale ha spiegato che la Rai ha cancellato le ultime tre puntate del programma in onda il lunedì.

In apertura dell’ultima puntata di ‘Che tempo che fa‘, Fabio Fazio ha annunciato ad i suoi appassionati follower che l’appuntamento del lunedì con ‘Che fuori tempo che fa’ terminerà prima del previsto. Dopo aver salutato i telespettatori, infatti, il conduttore ha dichiarato: “Un avviso al nostro pubblico: ci è stato comunicato che le ultime tre puntate non andranno in onda”. Lo stesso Fazio ha poi ringraziato gli appassionati telespettatori ricordando che in questo anno insieme ‘Che fuori tempo che fa‘ ha avuto una media di un milione e mezzo di telespettatori, pari al 13 % di share.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

‘Che fuori tempo che fa’ chiude in anticipo: le critiche al programma

La chiusura anticipata di ‘Che fuori tempo che fa’ è l’ultimo passo verso una separazione annunciata tra il conduttore e la Rai. Fabio Fazio aveva ricevuto lo scorso anno un aumento dell’ingaggio e gli era stata data la fascia serale di domenica su Rai Uno. I risultati poco lusinghieri in termini di ascolti hanno portato la Rai a sdoppiare l’appuntamento con il suo programma: quello domenicale classico su Rai Tre ed un secondo il lunedì con ‘Che fuori tempo che fa’.

Alle critiche dei vertici Rai si sono aggiunge in questo ultimo anno quelle con Matteo Salvini. Il vice premier ha definito il conduttore un “Comunista col Rolex” e lo ha criticato per il compenso percepito: “Ci andrò quando si sarà tagliato lo stipendio”. Fazio dal canto suo ha rivendicato i buoni risultati di audience e si è detto dispiaciuto della decisione di Salvini, sottolineando come in questo periodo in cui ci sono state tensioni sociali legate a quanto accaduto a Napoli, a Roma e a Lampedusa, sarebbe stato importante ed interessante sentire il ministro dell’Interno.