Home News Stasera in tv, Quarto grado, ospiti e anticipazioni del 10 maggio

Stasera in tv, Quarto grado, ospiti e anticipazioni del 10 maggio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:16
CONDIVIDI


Stasera in tv, Quarto grado, ospiti e anticipazioni del 10 maggio. Andrà in onda questa sera su Rete 4 il programma condotto da Gianluigi Nuzzi assieme ad Alessandra Viero. Nella puntata di oggi si affronterà il caso di Noemi, la bimba di 4 anni ferita a Napoli da un colpo di arma da fuoco e quello di Marco Vannini.

Andrà in onda su Rete 4 in prima serata questa sera il programma condotto da Gianluigi Nuzzi assieme ad Alessandra Viero, Quarto grado. Come in ogni puntata, anche questa sera si affronteranno i più drammatici ed eclatanti fatti di cronaca nera, approfondendo alcuni aspetti legati a queste storie.

Quarto grado, questa sera si parlerà della storia di Noemi, 4 anni, ferita da un colpo di arma da fuoco

La trasmissione questa sera affronterà il caso di Noemi, la bimba di 4 anni ferita da un colpo di arma da fuoco appena la settimana scorsa a Napoli precisamente in piazza Nazionale. Sembrano lievemente in queste ore migliorare le sue condizioni di salute, soprattutto per ciò che concerne la funzione respiratoria, condizioni che rimangono purtroppo però molto gravi. Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, assieme al Ministro dell’Interno Matteo Salvini e al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella si sono intanto recati a far visita ai genitori della piccola all’ospedale Santobono della città.

Si tornerà a parlare, in questa puntata del 10 maggio, del caso di Marco Vannini

Si tornerà inoltre sul caso di Marco Vannini, anche alla luce degli ultimi aggiornamenti che si sono susseguiti sul caso. Ad offrire la propria testimonianza su quanto accaduto è stato recentemente Davide Vannicola, ex amico dell’allora comandante dei Carabinieri di Ladispoli Roberto Izzo, il quale avrebbe ricevuto la telefonata quella sera di Antonio Ciontoli, al quale è stata recentemente ridotta la pena, dai 14 anni previsti a 5, per l’omicidio di Vannini. Secondo questa testimonianza sarebbe stato il figlio di Ciontoli e non il padre a sparare quella sera.
BC
Leggi tutte le notizie su Google News