Di Maio tuona contro la Rai: “Nunzia De Girolamo non può condurre Linea Verde”

0
1
"Nunzia De Girolamo non può condurre Linea Verde"
(Screenshot Video)

Luigi Di Maio ha tuonato contro la dirigenza della Rai dopo aver letto l’indiscrezione secondo cui Nunzia De Girolamo sarebbe stata scelta come conduttrice di ‘Linea Verde’. L’ex parlamentare risponde in maniera ironica.

In questo ultimo mese Nunzia De Girolamo si è espressa creativamente nella trasmissione Rai ‘Ballando con le stelle’, non senza qualche incidente di percorso. L’ex parlamentare di Forza Italia ha messo anima e corpo in questo nuovo progetto e la familiarità con la telecamera dimostrata in questo frangente, ha fatto ipotizzare che per lei possa esserci un futuro alla conduzione dello storico programma di Rai Tre ‘Linea Verde’.

L’indiscrezione non ha lasciato indifferente il vice premier Luigi Di Maio, il quale ha scritto sul proprio profilo Facebook un lungo post d’indignazione: “Che c’entra una ex parlamentare con la televisione pubblica? Ma vi sembra normale? Mi auguro sia una balla, anche se finora non è arrivata alcuna smentita dall’azienda e questo mi preoccupa”, tuona il leader pentastellato che poi aggiunge: “Credo che qualcuno debba dare delle spiegazioni e subito. Non solo al MoVimento 5 Stelle, ma ai cittadini. In Rai per decenni abbiamo avuto partiti che hanno piazzato chiunque, favorendo amici e amici degli amici. Il merito è sempre stata una variabile aleatoria. Non contava il curriculum, la preparazione, la professionalità, ma gli agganci”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La risposta di Nunzia De Girolamo al lungo post di Di Maio

Il post di Di Maio si conclude con una netta opposizione all’ipotesi di vedere la De Girolamo al timone del programma e con la promessa che il Movimento non permetterà più favoritismi. Venuta a conoscenza della polemica, Nunzia ha deciso di rispondere con un video pubblicato su Instagram in cui dice: “Oggi mi sto divertendo particolarmente. Mentre ballo e faccio le prove sto dando un’occhiata ai siti e ai giornali che mi danno come favorita alla conduzione di questo o quel programma in Rai. Non si accorgono che io sono già in tv”, quindi tira una frecciata agli ex colleghi parlamentari: “Mi meraviglio che i miei ex colleghi, i politici perdano tempo dietro queste indiscrezioni. Ma se si occupassero della gente invece che di leggende metropolitane non sarebbe meglio per tutti?”.