Home News California, partorisce nel McDonald’s e butta il bebè nel wc

California, partorisce nel McDonald’s e butta il bebè nel wc

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:33
CONDIVIDI

Ha partorito all’interno di un McDonald’s e buttato il neonato nel water, tirando poi lo sciacquone: ma non andrà in prigione.

Ha dell’incredibile la vicenda che vede protagonista Sarah Lockner, ex cassiera in un McDonald’s di Redwood City, in California. La ragazza, 27 anni, dopo aver partorito un bebé nel bagno del locale durante il turno di lavoro lo aveva gettato nel water per poi tirare lo sciacquone, evidentemente con l’idea di liberarsene subito. E’ stata una sua collega a chiamare la polizia dopo aver visto il piccolo a testa giù nella tazza e il pavimento ricoperto di sangue.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le bugie della mamma killer

Il caso fa discutere anche e soprattutto perché un giudice ha deciso che Sarah Locker non andrà in prigione. L’ex cameriera – che ha sempre sostenuto di non sapere che era incinta – se l’è cavata con quattro anni di libertà vigilata. E questo nonostante inizialmente fosse accusata di tentato omicidio. Durante le indagini è emerso che l’imputata ha raccontato una lunga serie di bugie per mascherare i suoi misfatti, ma tant’è.

L’unica buona notizia in tutta questa vicenda è che il piccolo, recuperato in condizioni disperate e poi finito in coma farmacologico, si è miracolosamente ripreso e ora sta bene. Il pubblico ministero che ha seguito la vicenda ha reso noto che 5 anni prima la Lockner aveva dato alla luce un altro bambino in casa. Resta ora da vedere chi avrà la custodia dei suoi due figli.

EDS