Home News Inter, caso Keita: infortunio per colpa de Le Iene, cosa è successo

Inter, caso Keita: infortunio per colpa de Le Iene, cosa è successo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:26
CONDIVIDI
Infortunio per colpa delle Iene, cosa è successo
(Getty Images)

Dopo uno scherzo delle Iene il ritorno dall’infortunio di Keita Balde si è prolungato di quasi un mese. Adesso il calciatore spagnolo rischia di dover lasciare l’Inter dopo una stagione amara. 

Il futuro di Keita Balde sembra sempre più lontano da Milano e dall’Inter. Il calciatore spagnolo era giunto in estate in prestito con diritto di riscatto fissato a 34 milioni di euro, una cifra non eccessiva se l’attaccante avesse confermato quanto di buono aveva fatto vedere nelle stagioni con la Lazio. In molti speravano che quell’accordo potesse tramutarsi in un vero e proprio affare di mercato, ma così non è stato per varie ragioni.

Ad inizio campionato l’ex Lazio e Monaco è subentrato in corso d’opera nelle prime due gare ed ha iniziato da titolare i successivi due incontri. In tutte queste occasioni non ha reso come ci si sarebbe attesi e fino a novembre Keita è rimasto un oggetto misterioso. L’attaccante si è sbloccato con una doppietta al Frosinone, si è ripetuto con un gol alla Roma ed ha dato una vittoria ai suoi con un gol all’Empoli. Sembrava che a dicembre Keita fosse tornato quello che tutti conoscevamo, ma la sua esplosione definitiva è stata bloccata da un infortunio.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Keita e lo scherzo delle Iene che ha prolungato il suo infortunio

L’entità dell’infortunio non destava preoccupazioni, Keita aveva riportato una distrazione muscolare dalla quale si sarebbe potuto riprendere in 20 giorni. Al ritorno dall’infortunio avrebbe avuto modo di riprendersi il posto da titolare senza troppi problemi, anche e sopratutto perché nel frattempo all’Inter succedeva il finimondo: Perisic manifestava la volontà di cambiare aria e Icardi entrava in conflitto con la società. Il 24 febbraio, l’attaccante spagnolo è pronto al ritorno da titolare in casa della Fiorentina, ma accade qualcosa che ne ritarda il rientro.

La settimana prima, infatti, Keita è stato vittima di uno scherzo delle Iene di cui era complice la fidanzata. Secondo quanto emerso il calciatore non prende bene ciò che accade e ne seguono dei momenti concitati (ad un tratto è scappato correndo dalla hall dell’hotel) che evidentemente non fanno bene alla sua condizione fisica. Non è chiaro cosa sia successo di preciso all’albergo, anche perché Keita non ha firmato la liberatoria per la messa in onda dello scherzo, ma il risultato è che l’attaccante dell’Inter deve ritardare il suo ritorno in campo di altri 20 giorni.

In questo ultimo mese Keita ha giocato pochi minuti da subentrato in campionato ed una partita intera in Europa League contro Eintracht di Francoforte (peraltro culminata con l’eliminazione dalla competizione), senza mai riuscire a lasciare il segno. A fronte di molte presenze (24), in campionato lo spagnolo ha racimolato solo 839′, una media di poco superiore ai 34′ a partita, troppo poco per ottenere un riscatto dall’Inter alle cifre richieste dal Monaco. Probabile, dunque, che il suo futuro sia lontano da Milano.