Home News Inter, futuro Spalletti: al suo posto potrebbe arrivare Antonio Conte

Inter, futuro Spalletti: al suo posto potrebbe arrivare Antonio Conte

CONDIVIDI
al suo posto potrebbe arrivare Conte
(Getty Images)

Secondo le ultime voci di mercato, l’Inter potrebbe essere interessata a sostituire Luciano Spalletti in vista della prossima stagione. Al suo posto sulla panchina neroazzurra siederebbe Antonio Conte.

Con il campionato che ha espresso quasi tutti i verdetti, le società calcistiche pensano già a pianificare il proprio futuro prossimo in vista della stagione seguente. L’Inter è ancora in corsa per un posto in Champions League e la prossima settimana potrebbe finalmente ottenerlo matematicamente, centrando l’obbiettivo primario di questo campionato 2018/2019. Ciò nonostante l’attuale allenatore, Luciano Spalletti, potrebbe abbandonare Milano per lasciare spazio ad Antonio Conte.

L’indiscrezione circola già da diverso tempo ed è stata avvalorata nelle scorse ore da Gianluca Di Marzio. L’esperto di calciomercato ha infatti delineato lo scenario che si trova di fronte ai dirigenti dell’Inter in vista della pianificazione della prossima annata. Da un lato c’è l’attuale allenatore, detentore di un contratto che costerà all’Inter ancora 30 milioni di euro e più volte confermato dal Beppe Marotta. Dall’altra c’è la suggestione Conte, uomo di fiducia dello stesso Dg nerazzurro sin dai tempi della Juventus.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Futuro Spalletti all’Inter: la società potrebbe optare per Conte

L’idea di vedere Conte sulla panchina dell’Inter nasce proprio dalla presenza di Marotta come dirigente. I due si sono conosciuti ed hanno lavorato in maniera proficua ai tempi della Juventus ed il rinnovo del connubio potrebbe portare ad una strategia di mercato vincente. Ciò nonostante, secondo Di Marzio si tratta di un’ipotesi di difficile realizzazione: l’ostacolo principale riguarderebbe l’aspetto economico di tale soluzione, poiché Spalletti riceverebbe in ogni caso i 30 milioni che gli spettano e ce ne vorrebbero altrettanti per mettere sotto contratto Conte. Spetterà dunque alla proprietà se tale esborso sia da prendere in considerazione.

Molto dipenderà anche dalla decisione sul futuro di Icardi: con Spalletti in panchina l’attaccante argentino avrebbe poche possibilità di rimanere a Milano, costringendo la società a vendere il calciatore ad un prezzo inferiore di quello sperato ed al contempo di cercare un sostituto di pari livello. Se dovesse arrivare Conte, invece, Icardi potrebbe rimanere – l’allenatore apprezza molto le qualità dell’attaccante – ed i rinforzi potrebbero arrivare in altre zone del campo.

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!
✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore ✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore