Usa avvertono l’Europa: “Se preferite il gas russo…”

0
1

Gli Usa avvertono l’Europa su un possibile boicottaggio del mercato dell’auto del Vecchio Continente: “Se preferite il gas russo…”.

(David McNew/Getty Images)

Il messaggio – che suona come una minaccia – arriva direttamente dal segretario per l’Energia degli Stati Uniti, Nick Perry, il quale ha partecipato al primo business forum di alto livello Ue-Stati Uniti sull’energia: se l’Europa preferisse acquistare gas naturale dalla Russia, più conveniente, la risposta statunitense sarà economica. La ‘minaccia‘ statunitense consisterebbe nel ‘boicottare‘ le costose automobili europee per modelli più economici.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Europa schiacciata economicamente tra Usa e Russia

“Se si è soddisfatti per l’opzione più economica e interessa solo quello, allora si potrebbe non comprare più BMW, Mercedes o un’altra di quelle belle automobili che vengono dall’UE”, è in sostanza il pensiero di Nick Perry. Dunque il meccanismo sembra essere questo: ‘Gas for car’, ovvero risorse energetiche in cambio di acquisti senza restrizioni del mercato auto europeo. La richiesta statunitense consiste in un aumento considerevole delle importazioni di gas naturale liquefatto (Gnl).

Ma c’è un però sotto gli occhi di tutti, ovvero la risorse energetica immessa in Europa da Gazprom costa tra il 30% e il 40% in meno. Nick Perry ha anche sottolineato: “Se chiedete ai nostri amici ucraini, vi diranno che la disponibilità e l’affidabilità della fornitura potrebbero non esserci”. Insomma, il Vecchio Continente si trova schiacciato in una sorta di ‘guerra fredda’ tutta economica tra Usa e Russia. Intanto un dato certo c’è: gli acquisti di gnl americano sono aumentati del 272% rispetto a luglio 2018 per volumi complessivi di 10,4 miliardi di metri cubi. Potrebbe voler significare che un certo tipo di pressioni sta già dando i suoi frutti?