Home News Michele Bravi, la Procura ha deciso: “A processo per omicidio stradale”

Michele Bravi, la Procura ha deciso: “A processo per omicidio stradale”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:34
CONDIVIDI
michele bravi incidente omicidio stradale
Michele Bravi a processo per omicidio stradale dopo un incidente avvenuto a novembre

Il cantante Michele Bravi è stato formalmente accusato di aver commesso omicidio stradale dalla Procura di Milano per un incidente fatale di novembre

Il giovane cantante Michele Bravi, vincitore di ‘X-Factor’ in passato, è stato formalmente accusato di omicidio stradale da parte della Procura di Milano. Lo riporta l’Ansa, in relazione all’episodio capitato il 22 novembre scorso nel quale il ragazzo avrebbe provocato in maniera involontaria un fatale incidente stradale. Nella circostanza morì una donna di 58 anni in sella ad una moto. Il triste episodio scosse moltissimo Michele Bravi, il quale annullò da allora tutti i suoi impegni ufficiali, portandolo anche ad un silenzio totale sui canali social che lo rappresentano. Silenzio interrotto poi appena il mese scorso, con un messaggio rivolto ai fans nel quale il 24enne vocalist umbro aveva scritto poche semplici parole. “Ciao. Sto cercando di costruire piano piano la realtà. Vi voglio bene”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Michele Bravi, chiesta una perizia cinematica dal pm

Il cantante si era detto profondamente addolorato per quanto capitato alla vittima oltre che consapevole di come la vita dei familiari della donna – come anche la sua del resto – siano state sconvolte da questo triste episodio. Bravi ora deve delineare una strategia difensiva, che potrebbe portarlo anche a chiedere di essere interrogato, oppure di rilasciare delle memorie per fornire il suo punto di vista. Il pm ha richiesto anche l’utilizzo di una perizia cinematica per ricostruire con dovizia di particolari quanto accaduto nell’incidente. L’artista era al volante di un’auto regolarmente noleggiata. Pare però che avesse compiuto una manovra improvvisa, invertendo all’improvviso il senso di marcia, in via Chinotto, a Milano.

La dinamica dell’incidente

Proprio in quel mentre sopraggiungeva la 58enne a bordo del suo ciclomotore. La vittima, presa alla sprovvista, non sarebbe riuscita ad evitare l’impatto con il veicolo. Bravi si era fermato per prestare soccorso. Entro pochi minuti la donna poi venne portata subito all’ospedale ‘San Carlo’, dove però morì. Il cantante venne sottoposto a test su droga ed alcol, dando esito negativo. Ed era apparso in evidente stato di choc. Ora però risulta indagato e rischia una pena detentiva dai due ai quattro anni. Ci sarebbe comunque la possibilità di chiedere il patteggiamento od altri riti alternativi di giudizio.