Home News Cicciolina risarcita per 21 mila dollari: “Foto all’asta senza il mio permesso”

Cicciolina risarcita per 21 mila dollari: “Foto all’asta senza il mio permesso”

CONDIVIDI

cicciolina

Cicciolina e le sue foto battute all’asta. Vinta causa per risarcimento di 21mila dollari 

21 milioni di dollari, questa sarebbe la cifra che Ilona Staller, “Cicciolina” avrebbe chiesto come risarcimento danni a Sotheby’s New York per aver battuto all’asta alcune foto della serie ‘Made in Heaven’ dell’artista Jeff Koons. Una cifra non da poco che la pornostar ha però ritenuta opportuna così come il suo avvocato Luca Di Carlo. 19 milioni di risarcimento e 2 per attività legale, una bella parcella corposa. Cicciolina si mostra sufficientemente irritata per il fatto che queste fotografie siano state battute all’asta e asserisce all’agenzia Dire: “E’ ingiusto che Sotheby’s abbia messo in circolazione quelle fotografie utilizzando la mia immagine, senza il mio permesso e senza pagarmi i diritti d’autore. Anche Koons non ha il permesso di utilizzare la mia immagine e non ha mai pagato”. 

Cicciolina e i 20 milioni di risarcimento.

Non è il titolo di un nuovo film di Ilona STaller, ma solo la cifra che lei ha chiesto come risarcimento e compenso legale in merito alla fuoriuscita di fotografie  battute all’asta della sere Made in Heaven”. La serie fu esposta alla biennale di Venezia nel 1990 rappresentando Adamo ed Eva in una versione borderline tra hard e porno. La serie riguarda infatti dipinti, foto e statue di Koons ritraendo Cicciolina, sua futura sposa, serie che lo ha poi fatto divenire il più costoso artista al mondo.

Ilona Staller e Jeff Koons, dalla serie al tribunale

Cicciolina cn i 21 milioni ha chiuso la causa di risarcimento danni contro Sotheby’s New York per la questione foto all’asta, ma ricordiamo che grazie al suo avvocato Luca Di Carlo, la Staller in passato ha vinto un’altra causa proprio contro Jeff Koons inerente il rapimento internazionale di loro figlio (8 milioni di dollari). Ma tornando all’asta. Ora Di Carlo e la Staller dovranno affrontare un’altra battaglia, quella riguardo l’esposizione delle opere della serie inquisita, infatti la porno star dichiara: “Perché io non ho mai visto una cosa del genere, un’artista vivente esposta nelle gallerie di mezzo mondo che non prende una lira. Ma stiamo scherzando?”

LEGGI ANCHE—>Stasera in tv, Le Iene: anticipazioni del 16 aprile, Cicciolina imbufalita