Home News Stasera in tv, Un giorno in pretura: temi e anticipazioni del 28...

Stasera in tv, Un giorno in pretura: temi e anticipazioni del 28 aprile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:42
CONDIVIDI

un giorno in pretura anticipazioniDomenica 28 aprile ritorna Un giorno in pretura, storico programma di Rai 3 sui casi di cronaca giudiziaria italiana: ecco temi e anticipazioni della prima puntata.

Una delle trasmissioni più longeve e apprezzate della televisione italiana riapre i battenti. Stiamo parlando di Un giorno in pretura, programma di approfondimento sui più eclatanti casi di cronaca giudiziaria del nostro paese. La prima puntata della nuova stagione andrà in onda domenica 28 aprile su Rai 3. Alla conduzione ritroviamo la storica Roberta Petrelluzzi, che non solo è al timone del programma ma ne è anche ideatrice e regista. Nuovi casi finiti in tribunale, scandagliati seduta per seduta, verranno analizzati a Un giorno in pretura. Per la puntata d’esordio si è scelto quello ormai tristemente noto di Marco Vannini.

Per essere aggiornato su tutte le notizie: CLICCA QUI!

Leggi anche -> Le Iene, speciale sull’omicidio Vannini: spuntano dei video compromettenti

Stasera in tv, Un giorno in pretura: temi e anticipazioni del 28 aprile

Era il 17 maggio 2015 quando Marco Vannini, 20 anni, veniva colpito a morte da un proiettile esploso dalla pistola del suocero Antonio Ciontoli. Il ragazzo si trovava nella villetta della famiglia della sua fidanzata Martina a Ladispoli. Morirà qualche ora dopo in ospedale, a causa dei ritardi nel chiamare i soccorsi e del castello di bugie che i Ciontoli misero in piedi per provare a difendere l’allora 46enne. In primo grado, il capofamiglia è stato condannato a 14 anni di carcere, mentre 3 anni di reclusione sono stati inflitti alla moglie Marina Pezzillo e ai figli, Martina e Federico. Il secondo grado, però, pur confermando le pene di ‘contorno’, ha clamorosamente portato a 5 gli anni per Antonio Ciontoli. Ma perché Un giorno in pretura ha scelto questo caso per aprire la nuova stagione? “Perché è un caso che ha avuto un grande rilievo mediatico. E noi ricostruiamo tutte le fasi del processo, in cui si è cercato di rispondere a tante domande: se i Ciontoli avessero chiamato tempestivamente i soccorsi Marco si sarebbe salvato? Si sono resi realmente conto della gravità della situazione?”, ha dichiarato Roberta Petrelluzzi in un’intervista rilasciata a Tv sorrisi e canzoni.