CONDIVIDI

madonna decapitataLecco, il mistero della Madonne decapitate: cosa sta succedendo in questa zona dopo una serie di atti sacrileghi. 

Che siano atti di puro vandalismo o atti deliberatamente anti Cristiani non è ancora dato a sapersi. Quel che è certo è che sono gesti di odio e di una cattiveria inaudite, mancanze di rispetto verso la fede di milioni di persone e sintomo di un’ignoranza e una cattiveria senza spiegazioni. L’ultimo di una lunga serie di avvenimenti di questo tipo è stato registrato al Sasso della Vecchia del Monte Barro in provincia di Lecco. Nel giorno di Pasquetta Gesù Bambino e la Madonna che lo tiene in braccio sono stati entrambi decapitati. Il gravissimo atto sacrilego purtroppo rimarrà impunito perché è pressoché impossibile stabilire chi sia i responsabili. Come dicevamo non è la prima volta che accade una cosa del genere. Nell’ottobre del 2017 sul monte Grignetta, sempre in provincia di Lecco, venne divelta la croce che sorgeva in vetta e venne anche distrutta la Madonnina che si trovava alla base della stessa croce. Poi più recentemente sempre in queste zone vennero decapitate altre due Madonnine che si trovavano lungo la ferrata Gamma 1 al pizzo D’Erna. Insomma non si sa se ci sia dietro una strategia o un disegno con l’esplicita volontà di compiere atti sacrileghi, sta di fatto che si tratta di qualcosa che fa riflettere e lascia veramente senza parole.

Leggi anche –> Ultimo messaggio di Medjugorje del 25 aprile 2019 a Marija