CONDIVIDI

I genitori “veri”, il provino per il Grande Fratello, il rapporto con la famiglia adottiva: di tutto questo ha parlato Monica Rutelli, sorella di Serena.   

Tra i personaggi del Grande Fratello numero 16 che più attirano attenzione e curiosità da parte del grande pubblico c’è sicuramente Serena Rutelli. Da quando la figlia adottiva di Francesco Rutelli e Barbara Palombelli è entrata nella Casa più spiata d’Italia non c’è giorno che non emergano nuove indiscrezioni e retroscena sulla vita della giovane concorrente. Stavolta, però, a rivelare nuovi dettagli è Monica, la sorella naturale di Serena. Monica aveva appena 4 anni, e Serena 6, quando furono praticamente salvate dai loro genitori adottivi. Entrambe infatti erano state abbandonate dalla madre naturale quando erano piccolissime e non hanno più avuto modo di incontrarla. Per un breve periodo avevano vissuto con il loro “vero” padre, ma l’uomo non era in grado di crescerle, per cui furono affidate a un collegio di suore a Roma, dove rimasero per tre anni, fino a che l’ex sindaco di Roma e la nota giornalista di rete 4 decisero di adottarle.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La verità sulle presunte “raccomandazioni”

“Ricordo che ci portarono al luna park e fu bellissimo” dice Monica, che lavora come estetista in un centro romano, ripensando al primo incontro con quelli che sarebbero diventati i loro nuovi genitori. “Ricordo l’arrivo a casa, una casa grande con il giardino. Ricordo che mia sorella e io ci sentivamo ricoperti di luce, sentivamo che qualcuno ci amava e ci voleva. Non eravamo più sole. Inizialmente eravamo spaesate, confuse. Siamo anche state seguite da uno psicologo che ci ha aiutato a inserirci nella nostra nuova famiglia”. “Ci è voluto un po’ di tempo per sbloccarci del tutto – prosegue Monica – e per considerare Barbara e Francesco come nostri genitori. Solo dopo qualche tempo abbiamo iniziato a chiamarli mamma e papà e ci siamo sentite meglio”.

Il peso del cognome si è fatto sentire, specialmente durante gli anni dell’adolescenza: Monica non lo nega. E infatti spesso lei e Serena cercavano di nasconderlo, per evitare pregiudizi e battutine. Ma la lezione dei loro genitori adottivi è che nella vita bisogna guadagnarsi tutto. “A 18 anni siamo andate a lavorare come estetiste – racconta Monica -. Poi, quattro anni fa, abbiamo preso casa insieme, da sole”. Sia Monica che Serena sono felicemente fidanzate: la prima con Gennaro, che fa il poliziotto, la seconda con Prince, che sposerà dopo la fine del Grande Fratello.

A proposito della trasmissione, che per Serena è sempre stato un sogno nel cassetto, Monica rivela che “un giorno mamma ci ha detto: ‘Ragazze, ho conosciuto una persona che fa i provini del Grande Fratello, vi interessa?’. Io ho detto di no. Serena invece si è buttata”. “Non è stata trattata da privilegiata, ha fatto tre incontri con gli autori prima di essere scelta”, precisa Monica, sgombrando il campo dai rumors di “raccomandazioni” che, a suo dire, non ci sono mai state.

EDS