CONDIVIDI
mina chi è cantante
(facebook)

Mina viene universalmente riconosciuta come la più grande cantante italiana di sempre: andiamo a scoprire insieme chi è la ‘Tigre di Cremona’.

La più grande cantante italiana di tutti i tempi, simbolo di un’originalità inimmaginabile per l’epoca abbinata ad una voce dalla bellezza e dalla potenza fuori dal comune. Mina è stata e rimarrà un’icona del nostro Paese, personaggio conosciuto in tutto il mondo per ciò che ha saputo dare a questo ambito artistico. Ha interpretato oltre 1500 brani e venduto più di 150 milioni di dischi in tutti i continenti, ricevendo il plauso di mostri sacri come Frank Sinatra, Louis Armstrong, Luciano Pavarotti e Placido Domingo. Può addirittura fregiarsi dell’onorificenza di Grande Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana. Perché Mina è stata molto più di una cantante. E allora andiamo a ripercorrere solo alcuni tra i passi più importanti della sua straordinaria carriera.

Per essere aggiornato su tutte le notizie: CLICCA QUI!

Mina, chi è: età e carriera della più grande cantante italiana

Nata a Busto Arsizio il 25 marzo 1940, Mina Anna Maria Mazzini – nota semplicemente come Mina – si trasferisce all’età di 3 anni a Cremona (paese d’origine dei suoi genitori). Un luogo che segnerà per sempre la sua vita e la sua carriera. Ha solo 18 anni quando, a Forte dei Marmi (dove si trova in vacanza), accetta la ‘sfida’ lanciata dagli amici di salire sul palco della Bussola di Marina di Pietrasanta dopo l’esibizione dell’orchestra di Don Marino Barreto. E’, di fatto, la sua prima esibizione. Pochi giorni dopo diventa la voce femminile degli Happy Boys, un gruppo che in quegli anni ‘tirava’ molto. L’incontro con Davide Matalon, suo primo discografico, le cambia la vita. Inizia a partecipare alle competizioni canore e nel 1960, quando presenta Tintarella di Luna, esplode il fenomeno Mina che verrà ribattezzata ‘La tigre di Cremona’. Seguiranno le sue due uniche partecipazioni al Festival di Sanremo e il successo planetario de Il cielo in una stanza, scritta da Gino Paoli. Quando all’Ariston porta Le mille bolle blu, il pubblico non riesce ad essere al passo coi ‘suoi’ tempi e per la cantante arriva un deludente quarto posto che la convince a non prendere più parte alle competizioni canore. Poco male, perché ormai le sue canzoni e la sua impressionante voce sono già arrivate in tutto il mondo. Seguiranno altri successi e, soprattutto, Mina diventerà un personaggio televisivo a tutti gli effetti. Il 23 agosto del 1978 è alla Bussola di Marina di Pietrasanta, dove tutto era iniziata. Sarà quello l’ultima apparizione pubblica di Mina, che decide di ritirarsi all’età di soli 38 anni pur continuando la sua carriera nei 40 anni successivi.

Leggi anche -> Festival di Sanremo: sul palco dell’Ariston torna la voce di Mina

Vita privata

Sono innumerevoli i flirt che dalla fine degli anni ’50 in poi sono stati attribuiti a Mina. Tante, in ogni caso, sono state le storie importanti. La prima, probabilmente la più celebre, è quella con Corrado Pani. Una relazione iniziata negli anni ’60 che fece scalpore, dal momento che l’uomo era sposato (anche se separato in casa). Lo scandalo, però, fu tale da compromettere temporaneamente anche la carriera della cantante. Nel 1963 arriverà Massimiliano, primo figlio di Mina, ma la coppia si sfalderà poco dopo anche a causa dell’incessante trambusto mediatico. Successivamente, la ‘Tigre di Cremona’ avrà una storia con il musicista e compositore Augusto Martelli prima di sposare Virgilio Crocco ne 1970. Dal giornalista avrà la seconda figlia, Benedetta. Nel 1973, però, Crocco muore in un terribile incidente stradale negli Usa. Alla fine degli anni ’70, Mina incontra un amico di vecchia data, il cardiologo Eugenio Quaini. Tra i due nascerà una storia d’amore intensa che culminerà, nel 2006, in un matrimonio in gran segreto.