CONDIVIDI


Lunedì dell’Angelo, perché il giorno dopo Pasqua viene chiamato così? Tutti lo conoscono come Pasquetta ma il giorno dopo Pasqua è in realtà il Lunedì dell’Angelo, nel quale si ricorda l’incontro che l’Angelo fece con le donne al Sepolcro di Cristo annunciando la sua Resurrezione.

Lunedì dell’Angelo, cosa si festeggia a Pasquetta?

Pronti ad affrontare un nuovo momento di convivialità, in moltissimi anche domani si dedicheranno a gite fuori porta o a visitare amici e parenti in occasione di una festività che fu introdotta in Italia nel dopoguerra. Molti però non sanno cosa si festeggia in questo giorno così importante per la religione cristiana, pur non essendo una festività di precetto come invece accade in Germania e nei Paesi germanofoni. Il così detto lunedì di Pasquetta è in realtà il Lunedì dell’Angelo, ovvero il giorno in cui un Angelo apparve alle donne giunte al sepolcro di Cristo per ungerne la salma con olii aromatici. Proprio in quell’occasione Maria di Magdala, Maria madre di Giacomo e Giuseppe e Maria di Salomone, secondo quanto descritto nel Vangelo di Marco, che a differenza degli altri riporta il nome della terza donna, fecero l’incontro con l’Angelo che gli annunciò la Resurrezione di Cristo, invitandole a darne notizia a tutti i discepoli. Giunte nel luogo nel quale era stato sepolto Cristo dopo la Crocifissione infatti, le donne trovarono il masso che chiudeva l’accesso alla tomba spostato. L’Angelo spiegò loro il miracolo appena avvenuto.
BC
Leggi tutte le notizie su Google News