CONDIVIDI
cicciolina vitalizio
“Nessuno mi dica che rubo”, Cicciolina difende il suo vitalizio

Sul delicato tema del vitalizio usa parole di fuoco Ilona Staller, alias Cicciolina. L’attrice di film a luci rosse in passato è stata parlamentare.

Ospite di ‘Mattino Cinque’, Cicciolina ne ha per tutti quando si tratta di dover difendere i propri diritti di ex parlamentare. La nota attrice di film per adulti si era espressa in maniera nettamente contraria sulla decisione di vedersi tagliato il vitalizio. E non sarebbe potuto essere altrimenti. Allo stesso modo poi Cicciolina condanna chi l’ha criticata. Un sussidio l’attrice ungherese continua a riceverlo dallo Stato. L’assegno però è passato da oltre 3mila euro ad un pò meno di mille. Eppure la 67enne di Budapest si difende: “Io sono stata una parlamentare modello, ho inoltrato ricorso contro quella che ritengo essere una ingiustizia bella e buona perché è un diritto che mi spetta. Non rubo nulla”. E poi se la prende contro il vicepremier Luigi Di Maio, fautore di questa decisione che ha portato al troncamento di molti altri vitalizi a diversi ex parlamentari. “Lui ed i suoi assistenti prendono 15mila euro”. A contestare Ilona Staller c’è però il giornalista Daniele Martinelli, che in collegamento la accusa di “dire falsità”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cicciolina, il vitalizio non si tocca: ed il suo avvocato sbrocca in diretta

Cicciolina trova una spalla forte nel suo legale di fiducia, Luca Di Carlo, il quale a sua volta attacca Martinelli anche con epiteti volgari: “Lei è un castrato senza pa**e, libertà, libertà!”. Il conduttore Francesco Vecchi appare visibilmente spazientito e toglie l’audio al microfono dell’avvocato. “È inammissibile che venga qui ed insulti gli altri ospiti”. Ma Cicciolina non è doma e si scaglia contro il deputato PD Gianfranco Librandi. Quest’ultimo, alla provocatoria domanda della ungherese sul quanto corrispondano i suoi emolumenti, risponde così. “La signora Staller ha detto cose sostanzialmente giuste sul taglio dei vitalizi. Ma ci dica anche per quante volte è stata presente in aula di Parlamento e cosa ha fatto per meritare il suo vitalizio”. Qui la combattiva Ilona risponde: “Io ci sono sempre stata , si informi bene, tesoro”.