CONDIVIDI
josé enrique tumore
(Instagram)

L’ex calciatore di Newcastle e Liverpool José Enrique ha annunciato di aver battuto il tumore che negli ultimi due anni lo ha tormentato, costringendolo al ritiro anticipato.

José Enrique Sánchez Díaz ce l’ha fatta. Di partite, quando giocava, ne ha vinte tanto. Ma quella che ha affrontato negli ultimi due anni è stata una battaglia, la più difficile che si possa combattere. Contro una terribile malattia, per giunta in una forma rara, che non solo ha posto fine ai sogni della sua vita professionale ma avrebbe potuto compromettere definitivamente la sua esistenza. Levante, Valencia, Celta Vigo, Villareal e soprattutto Newcastle e Liverpool, per poi chiudere al Real Saragozza. Da calciatore ha ‘arato’ la fascia sinistra in Spagna e in Inghilterra. Ha affrontato e battuto gli avversari più disparati e da quando, contro, si è trovato il tumore ha dovuto appendere gli scarpini al chiodo e combattere su un terreno a lui sconosciuto.

Per essere aggiornato su tutte le notizie: CLICCA QUI!

Leggi anche -> Francesco Chiofalo, dopo il dramma del tumore la bella notizia – VIDEO

José Enrique, splendida notizia: l’ex calciatore ha sconfitto il tumore

E’ il 6 settembre del 2017 quando lo spagnolo Josè Enrique ha annunciato il ritiro dal calcio giocato. Una scelta ufficialmente motivata con dei problemi al ginocchio che l’avevano tormentato negli ultimi tempi. Eppure, a soli 31 anni, quella scelta aveva il sapore amaro di qualcosa di più pesante. Di più difficile di affrontare. Quel qualcosa era un aro tumore al cervello che gli era stato diagnosticato poche settimane prima. “You’ll never walk alone”, gli hanno cantato i tifosi del Liverpool. E lui non ha camminato solo, condividendo le tappe della battaglia con i suoi followers. Gli stessi che, qualche ora fa, hanno ricevuto la splendida notizia dal diretto interessato: “Il mio chirurgo mi ha chiamato dopo aver ricevuto i risultati della risonanza magnetica, ed è confermato: è completamente pulito – ha dichiarato, visibilmente emozionato – La zona è pulita e sembra a posto. Quindi d’ora in avanti, forza! Grazie a tutti per il sostegno in tutto ciò”.