CONDIVIDI
ragazza morta
Anna, la ragazza morta dopo un gioco troppo spinto con il suo compagno

Si chiamava Anna Florence Reed la ragazza morta giovanissima mentre stava provando un gioco a luci rosse a letto con il suo compagno. La cosa è finita male.

Voleva giocare con il suo partner la ragazza morta in una camera d’albergo in Svizzera, e durante un rapporto a letto. Purtroppo per lei però tutto è finito in tragedia. Lei si chiamava Anna Florence Reed ed aveva 22 anni. Era originaria della Gran Bretagna ma si trovava a Locarno per una breve vacanza assieme al suo compagno di 29 anni. I due avevano preso una stanza all’Hotel Ramada La Palma au Lac, nella nota località svizzera. Il corpo della ragazza morta è stato trovato in bagno, ma non ci sono dubbi riguardo al fatto che a costare la vita ad Anna sia stato il tentativo di mettere in atto un gioco erotico finito molto male. Il giovane che era con lei è stato arrestato in relazione a questo caso. Nei suoi confronti sembra possano esserci dei capi di imputazione gravi. E chi indaga su quanto accaduto riferisce anche che, in base alle testimonianze raccolte, sembra che la coppia si sia fatta notare per le urla da parte di lei.

LEGGI ANCHE –> Scandalo università, soldi e rapporti dalle studentesse per passare l’esame

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ragazza morta, il compagno trovato in stato di choc

Alla fine sono state chiamate le forze dell’ordine, giunte assieme a del personale medico. Anna è stata trovata riversa a terra, ormai morta. Il 29enne, un cittadino tedesco, deve rispondere di omicidio pre-intenzionale. Quest’ultimo è apparso visibilmente scioccato e gli investigatori avrebbero scoperto che in effetti sarebbe stato lui stesso ad uccidere la britannica, ma in maniera involontaria. I due stavano provando qualcosa di estremamente spinto. Anche il tedesco avrebbe avvisato i soccorsi, avvertendo prima la reception e dicendo che Anna non si era sentita bene. Le cause della morte della giovane non sono ancora note, il magistrato di turno ha disposto lo svolgimento di un esame autoptico sul corpo, mentre la camera d’albergo è stata sigillata per permettere i rilievi e la raccolta di eventuali prove sul caso.

LEGGI ANCHE –> Ragazza morta, il telefonino sotto carica le scivola di mano in vasca – FOTO