CONDIVIDI
attimi di panico per cento turisti
(Getty Images)

Intossicazione di massa a Milano: 100 turisti olandesi sono rimasti vittime di un’intossicazione e sono finiti in ospedale. Allertato il consolato olandese di un possibile contagio.

Secondo quanto si apprende dai giornali locali, due comitive di turisti olandesi che alloggiavano in due differenti ostelli sono stati colpiti da un’intossicazione di massa. Il fattore comune per tutti loro è stato il pranzo in un ristorante olandese, dopo il quale hanno cominciato ad avvertire i primi sintomi di malessere. Alcuni di loro hanno accusato solo crampi e nausea, mentre altri hanno invece palesato sintomi più gravi come vomito e diarrea.

Si è reso quindi necessario l’intervento dei soccorsi. Ad accorrere in aiuto dei malcapitati turisti sono giunte 5 ambulanze e due auto mediche. Nell’operazione di soccorso è stata coinvolta anche l’unità di maxi emergenza, il timore è che i sintomi palesati dai turisti potessero essere dovuti ad un contagio batterico. Dei cento turisti colpiti, la maggior parte è stata visitata sul posto, mentre 17 di loro sono stati portati in pronto soccorso:1 in codice giallo e 16 in codice verde. Insomma dopo attimi di panico, i turisti olandesi pare siano fuori pericolo di vita.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Intossicati 100 turisti: aperte le indagini e allertato il consolato olandese

Data la particolare situazione e l’estensione numerica del malessere, il personale medico ha allertato le forze dell’ordine dell’emergenza. Sul luogo sono intervenuti sia i Carabinieri che la Polizia che adesso stanno indagando sull’accaduto per capire quale è stata la causa dell’intossicazione. Sotto esame, ovviamente, le scorte di cibo del ristorante in cui hanno pranzato i turisti. La prefettura di Milano ha inoltre contattato il consolato olandese per informare il Ministero degli Esteri dei Paesi Bassi di quanto accaduto. Le indagini sull’intossicazione di massa, dunque, saranno condotte in contemporanea.