CONDIVIDI
claudia galanti figlia morta
(Instagram)

Claudia Galanti si reinventa e da ex modella decide di dedicarsi alla cucina. Da Modella a Chef, modo con il quale cerca di convivere col suo dramma.

Inimmaginabile il dolore di un genitore che sopravvive ad un figlio e questo è quello che ha dovuto affrontare l‘ex modella paraguaiana Claudia Galanti. La Galanti che nel marzo del 2014 perse sua figlia in un viaggio di ritorno con suo padre.  La tragedia di 9 anni fa è stata ricordata da Instagram dalla stessa Claudia ricordando Indila Carolina e da un’intervista riportata dal settimanale “Chi”. La Galanti ha mostrato chiaramente la sua disaffezione nei confronti delle persone che prima le erano intorno per un proprio tornaconto. “L’amore mi ha abbandonato da troppo tempo – ha affermato Claudia Galanti – . Amore inteso come amicizia, fratellanza, il sentimento di persone che ieri mi ‘leccavano’ solo perché sapevano di potersi approfittare della mia persona e di quello che potevo offrire, donare, regalare. Ero un bancomat per molti, troppi di quelli che mi stavano accanto. Dentro di me lo sapevo, ma volevo ‘non vedere’. Poi, dopo la morte di Indila e l’arresto di Arnaud, sono spariti tutti”.

Claudia Galanti, da modella a chef

Dopo la morte di sua figlia Indila Carolina. l’ex modella Claudia Galanti ha avuto, ovviamente, un periodo buio anche in termini di lavoro. l’ex top model infatti, ha deciso di rimettersi in gioco, di reinventarsi e lo ha deciso partendo dalla cucina. Da modella a chef. “Io sopravvivo grazie a Liam e Tal e grazie alla cucina – ha dichiarato la Galanti. Per il resto in Francia rimango popolare, ma perché sono la donna del più grande criminale di tutti i tempi, veda lei se le pare una bella situazione”. Proprio così la modella on associa certamente di buon rado la sua popolarità in Francia al motivo della stessa e punta ancora una volta il dito contro la falsità della gente che l’ha circondata in questi anni, solo per attingere alla sua fama ed al suo denaro. “Ancora oggi qualcuno, convinto che io possa regalare qualcosa, mi chiama e mi dice: “Claudia, ho bisogno”. Li mando a quel paese”.

LEGGI ANCHE—>Claudia Galanti, il messaggio alla figlia scomparsa: Spero che tu mi senta