Home News X-Factor, nuovi giudici in arrivo: ecco chi sono

X-Factor, nuovi giudici in arrivo: ecco chi sono

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:56
CONDIVIDI

Ecco chi sonoLa nuova stagione di X-Factor è ancora alla fase dei preparativi, ma da qualche ora si conoscono i nomi dei due giudici che prenderanno il posto di Manuel Agnelli e Fedez: ecco chi sono.

Il prossimo autunno su Sky andrà in onda una nuova edizione del talent canoro più amato dagli italiani, X-Factor. L’ultima edizione ha visto la prima vittoria di un rapper, Anastasio, evento che si è verificato dopo la vittoria di Irama ad ‘Amici’ e che segna un passaggio di consegne evidente tra la musica leggera classica e quella di area Hip Hop. Il finale dell’ultima edizione, però, ha visto anche un addio di massa da parte dei giudici, tra i partenti ci sono stati anche Manuel Agnelli (apprezzatissimo dai telespettatori) e di Fedez (ormai un’istituzione del programma).

Per la prossima edizione, dunque, bisognerà trovare dei sostituti che possano avere lo stesso carisma e lo stesso appeal di questi ultimi, su chi ricadrà la scelta? Al momento da Sky non è trapelato nulla, i nomi dei prossimi protagonisti di X-Factor sono infatti tenuti in gran segreto, ma il settimanale ‘Chi‘ pare sia riuscito ad ottenere in anticipo due dei quattro nomi, scopriamo quindi di chi si tratta.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

X-Factor: ecco chi sono i nuovi giudici

Secondo quanto si legge sul settimanale diretto da Alfonso Signorini, i due volti nuovi di X-Factor 2019 saranno il trapper Achille Lauro, già apprezzato sul palco di Sanremo 2018, e lo storico giudice di Masterchef Joe Bastianich. Se la scelta di puntare su Achille Lauro sembra piuttosto azzeccata (il cantante ha già partecipato come giudice a The Voice), desta qualche perplessità la presenza di Bastianich. Questo, però, non è solamente un appassionato di cucina, sin da giovanissimo ama ogni genere di musica e da anni suona con una band. Se le due scelte anticipate da ‘Chi’ si dovessero rivelare corrette, insomma, dal punto di vista dell’appeal, della fidelizzazione, e del carisma i due giudici non dovrebbero fare rimpiangere i propri predecessori.