CONDIVIDI
Cristiano Ronaldo
(Getty Images)

Ajax Juventus 1-1 highlights, tabellino e commento della partita. Appena saranno disponibili vi forniremo qui le immagini della partita dei quarti di finale di Champions League. 

L’Ajax dei giovani terribili riempie gli occhi con il suo gioco veloce, moderno e asfissiante. La Juve però proprio come voleva Allegri è aggressiva e soprattutto passa in vantaggio per prima con il più atteso dei suoi protagonisti. Cristiano Ronaldo segna di testa dopo un bel cross di Cancelo. Poi ad inizio ripresa l’errore proprio del terzino portoghese che spalanca la porta bianconera per il gol del pareggio segnato da Neres. L’Ajax domina il secondo tempo e chiude spesso la Juve nella propria metà campo se non nella propria area. Clamoroso palo di Douglas Costa all’84esimo dopo un’azione travolgente.

Tabellino della partita

Reti: Ronaldo 45′ p.t., Neres 46′ s.t.

Ammoniti: Tagliafico (salterà la partita di ritorno), Schine, De Jong, Pjanic

Sostituzioni: Ekkelenkamp per Schone, Costa per Mandzukic, Dybala per Matuidi, Khedira per Bernardeschi

Ajax Juventus, le due squadre in campo: le formazioni

Allegri recupera Cristiano Ronaldo, ma deve fare a meno di Chiellini, infortunato. Si tratta di un particolare non di poco conto se si considera che l’Ajax è squadra spregiudicata, che nel campionato olandese ha superato le 100 reti in questa stagione. Ecco le probabili formazioni:

AJAX (4-2-1-3): Onana; Veltman, De Ligt, Blind, Tagliafico; Schone, De Jong; Van de Beek; Ziyech, Tadic, Neres. Allenatore: Ten Hag.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Rugani, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Mandzukic, Ronaldo. Allenatore: Allegri

La situazione prima di Ajax Juventus fuori dallo stadio

Vigilia infervorata del match di andata dei quarti di finale di Champions League, tra Ajax e Juventus. La situazione fuori dalla Johan Cruijff Arena è molto tesa: ci sarebbero 120 tifosi bianconeri fermati in possesso di fuochi d’artificio, manganelli, spray al peperoncino e un coltello. I tifosi juventini sono stati arrestati e trasferiti in autobus in un centro di detenzione. Ma non è l’unica situazione di tensione: sarebbero infatti molti gli ultras bianconeri che non sono in possesso di regolare biglietto d’ingresso per la partita di stasera, inoltre alcuni avrebbero acceso fumogeni ed esploso petardi. In tutta risposta, la polizia ha caricato con agenti a cavallo e ha utilizzato idranti contro i tifosi della Juventus.

In una delle sue dirette Facebook, il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha di fatto confermato la situazione di tensione, sottolineando: “Se mi state seguendo da Amsterdam, testa sulle spalle perché mi dicono che sono stati fermati 120 tifosi juventini che avevano oggetti non esattamente appropriati per andare ad uno stadio. Il calcio è bello, lo sport è bello, però a mani pulite, a volto pulito senza far casino, mi raccomando”.