CONDIVIDI

Nadia ToffaContinuano le polemiche intorno ai quadri di Nadia Toffa proposti su Instagram ai suoi fan che hanno come sempre apprezzato, ma anche criticato. In particolare le critiche sono state feroci quando si è scoperto che un quadro realizzato dalla Toffa costa ben 7mila euro, una cifra ancora non confermata ufficialmente.

Il messaggio di Nadia Toffa su Instagram

Nadia Toffa oggi torna sull’argomento e scrive: “Buongiorno! Non mi sono nemmeno pettinata scusate! Sono impresentabile. Spero di non sconvolgere nessuno. Un grazie a chi ha voluto un mio quadro. De gustibus a me piacciono; sono contenta siano piaciuti anche a qualcuno di voi. Vi strapazzo di coccole e vi auguro una giornata spettinata”. Come al solito non sono mancate le polemiche. Un utente risponde: “Cara Nadia non è una questione di gusti è questione di tasca!7000€? Vero o non vero?”. E poi ancora: “Lusso per pochi eletti. Nadia Toffa lo sai che la maggior parte degli italiani 7mila euro li guadagna in un anno? Ci hai abituato ad una grande sensibilità, da quella mail invece traspare solo interessamento al denaro, una grande caduta di stile. Mi spiace”.

Lo scandalo dei quadri di Nadia Toffa, ecco cosa è successo

Tutto è nato dopo che la iena ha postato l’immagine di un suo quadro, scrivendo accanto che sarebbe pronta a produrne uno per chiunque ne facesse richiesta. Qualche ora dopo un’utente ha postato la sua richiesta a Nadia e la presunta risposta, nella quale si legge che il quadro sarebbe stato iniziato dopo l’avvenuto pagamento di 7000 euro. Lo screenshot ha generato una reazione violenza di molti utenti, i quali hanno accusato la conduttrice di approfittarsi del bene che riceve dai follower. Una richiesta di questo tipo appare in effetti insolita, al punto che in molti hanno ipotizzato che si tratti di uno scherzo o che il profilo di Nadia sia stato hackerato, ciò non giustifica però la reazione violenta e le accuse che sono state rivolte a Nadia. Al momento la conduttrice de ‘Le Iene’ non si è esposta a riguardo.