Home News Domenica In, Lopez e Solenghi ricordano Anna Marchesini tra le lacrime

Domenica In, Lopez e Solenghi ricordano Anna Marchesini tra le lacrime

CONDIVIDI
Domenica In Anna Marchesini
Domenica In, Massimo Lopez e Tullio Solenghi ricordano Anna Marchesini

Massimo Lopez e Tullio Solenghi hanno preso parte a ‘Domenica In’, dove non è mancato un commosso ricordo ad Anna Marchesini, membro del famoso ‘Trio’.

A ‘Domenica In’ quest’oggi c’è stato un commosso ricordo per Anna Marchesini. La nota comica morì nel 2016 a 63 anni in seguito ad una malattia che la costrinse al ritiro. Difatti prima della sua scomparsa, la Marchesini sparì per un periodo più o meno lungo dalle scene. Lei componeva con Tullio Solenghi e Massimo Lopez il famoso ‘Trio’. E proprio i due compagni di tanti divertenti sketch televisivi l’anno omaggiata da Mara Venier, con un sodalizio durato per ben 12 anni con spettacoli in televisione ed a teatro. Solenghi ha versato anche delle lacrime. La Marchesini, che fu colpita da artrite reumatoide, è stata ricordata con un episodio in particolare da parte dei due vecchi colleghi di un tempo.

LEGGI ANCHE –> Domenica In, Mara Venier e il caffè esclusiva della D’Urso: Che attacco in diretta!

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Anna Marchesini, Lopez e Solenghi svelano una sua curiosa usanza

“Aveva l’abitudine di cercare il primo camerino disponibile”, ricordano Solenghi e Lopez destando anche un pò di curiosità per questa usanza. Alla fine gli applausi del pubblico in studio sono stati scroscianti, con anche la forte partecipazione della Venier. “Il nostro pubblico è speciale, c’è sempre qualcuno in platea che ha qualcosa a che fare con i 12 anni del Trio”, afferma Solenghi. E la Venier chiude questa intervista dicendo di aver pensato a tutt’altra cosa. Magari ad un intervento di Lopez e Solenghi più divertente. “Ma non poteva non andare così. Io intervistai la nostra Anna Marchesini giusto qualche anno prima di andarsene. Sono certa che ci starà guardando da lassù, e che se la starà ridendo. Tutti noi le volevamo tanto, tanto bene”.